L’Austria verso il referendum per uscire dall’Europa

News

L’Austria verso il referendum per uscire dall’Europa

Potrebbero non essere soltanto Atene e la questione migranti a mettere a dura prova la tenuta dell’Unione Europea.

Arriva infatti la notizia che in Austria sono state raccolte ben 261 mila firme per chiedere al Parlamento di indire un referendum affinché la popolazione possa esprimersi circa il fatto se intenda o meno rimanere all’interno dell’UE.

È chiaro che l’esistenza del referendum in sé non significa affatto che l’intera Austria covi risentimenti anti europei tali da portarla fuori dall’unione, ma le firme raccolte rappresentano comunque in dato molto significativo, segnale del fatto che, nel Vecchio Continente, tira aria di indipendenza.

L’Europa è percorsa da inquietudini: l’Ungheria che ha di recente minacciato di costruire una barriera anti immigrati lungo il confine con la Serbia, la Gran Bretagna che ha fatto capire di avere in programma di fare altrettanto per proteggere il suo confine a Calais, i vari movimenti antieuropei, come M5S e Lega in Italia, il FN in Francia o, per certi aspetti, la stessa Syriza in Grecia.

Difficile dire se il referendum si farà (potrebbe essere anticostituzionale oppure violare i patti sottoscritti dall’Austria all’atto di entrata in Europa) e, in caso affermativo, ancor più difficile dire come potrebbe andare a finire.

Di certo, per il momento, ci sono le 261 mila firme.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche