L’auto sospetta in corso Torino è dei neofascisti

Genova

L’auto sospetta in corso Torino è dei neofascisti

La costante presenza di una Lexus in corso Torino incuriosiva residenti, soprattutto per la scritta “Repubblica italiana: servizio di rappresentanza politca”. Sono stati quindi fatti i dovuti accertamenti. L’auto appartiene ad Arcangelo Barbato vice segretario del nuovo Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale, il partito di Gaetano Saya, noto alla cronaca per la sua polizia parallela clandestina.

La presenza dell’auto è del tutto normale dal momento che aprirà presto a Genova una sede di questo nuovo movimento. Sono già in duemila gli iscritti in città, stanno aprendo sedi in tutta Italia e puntano direttamente alle elezioni nazionali.

Ora che la curiosità è stata soddisfatta comincia la preoccupazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche