Lavatrice Miele: prezzi a confronto

Tecnologia

Lavatrice Miele: prezzi a confronto

Lavatrice piccola: quale comprare
Lavatrice piccola: quale comprare

Prendiamo in esame alcuni esemplari di lavatrice Miele, e i prezzi a essi correlati.

Fondata nel 1899 nella piccola – circa 16.000 abitanti – cittadina di Herzebrock-Clarholz (ma la sede principale si spostò presto nella vicina e più grande Gütersloh), nella Renania Settentrionale-Vestfalia, in Germania, Miele è un’azienda che produce principalmente elettrodomestici, sia per uso domestico che a destinazione industriale (e pensare che all’inizio produceva centrifughe e zangole a motore elettrico). Oggi è una potente multinazionale, con sedi distaccate in tutto il mondo, e una delle aziende dalla reputazione più solida in termini di affidabilità, soprattutto per quanto riguarda determinati apparecchi per la casa. Siete alla ricerca di un forno elettrico? Di un forno a microonde? Di una lavastoviglie? Di una lavatrice? Andate nelle grandi distribuzioni, e in nove casi su dieci vi verrà consigliata una lavatrice Miele. Quale scegliere? Nelle righe che seguono, indagheremo alcune lavatrici Miele, mettendo a confronto diverse fasce di prezzo.
Una premessa: se desiderate una lavatrice economica, adatta a single o giovani coppie senza figli, Miele non è la marca che fa per voi.

I prodotti dell’azienda tedesca appartengono infatti a fasce di prezzo molto alte: una WDB 030 a carica frontale da 7 KG, 1.400 RPM, classe A+++ (come tutti i prodotti Miele: si tratta di una precisa policy dell’azienda) costa poco più di 750 euro, che possono raggiungere gli 800 con le spese di spedizione se acquistata online; ed è, per modo di dire, il modello economico nel “parco macchine” di casa Miele. Lo stesso modello, ma con carica da 8 KG, arriva a costare circa 900 euro. Stesso carico per il modello WMB 120 LW, che però riesce a raggiungere i 1.600 RPM ed è provvisto di sistema CapDosing: costa circa 1.000 euro. Saliamo verso la fascia alta – come se finora fossimo stati nella fascia bassa -, e troviamo una Miele WKH 132 WPS, con carico da 9 KG e 1.600 RPM a oltre 1.300 euro. Ci spostiamo nella fascia élite, quella che esonda i 2.000 euro: il prodotto migliore è il modello WMV 960 WPS, che supera i 2.100 euro di valutazione.

Insomma, la logica del marchio Miele è quella di produrre apparecchi di lunga tenitura, che vanno sostituiti solo dopo molti anni, e che rappresentano un investimento a lungo termine, costosi nell’immediato ma che non necessitano di grande manutenzione (se non, ovviamente, quella ordinaria), né di sostituzioni nel breve periodo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

iPad Mini
iPad

Come fare clic destro su un iPad

26 settembre 2017 di Notizie

L’iPad rappresenta uno dei migliori tablet in circolazione ed è uno dei più venduti al mondo. Scopri come è possibile utilizzare il clic destro anche su questo dispositivo.