Il confezionamento della bigiotteria è il lavoro a domicilio che oggi la moda richiede

Lavoro

Il confezionamento della bigiotteria è il lavoro a domicilio che oggi la moda richiede

bigiotteria

Donne e uomini di tutte le età decidono di affidarsi a lavori casalinghi che permettano comunque di ottenere un discreto guadagno. Fra i giovani, in particolare, si sta espandendo sempre di più il mercato del confezionamento bigiotteria, un lavoro che permette di esprimere la propria creatività e che attrae vari target di clienti per la sua originalità.

Lavorare a domicilio è comodo e divertente, permette di poter badare ai bambini, arrotondare il proprio stipendio, e coltivare passioni che si credevano dimenticate.

Per questi motivi sempre più spesso, soprattutto in un periodo di crisi economica come quello in cui ci troviamo, donne e uomini di tutte le età decidono di affidarsi a lavori casalinghi che permettano comunque di ottenere un discreto guadagno. Fra i giovani, in particolare, si sta espandendo sempre di più il mercato del confezionamento bigiotteria, un lavoro che permette di esprimere la propria creatività e che attrae vari target di clienti per la sua originalità.

I materiali che possono essere utilizzati sono vari, e sono ormai facilmente reperibili presso negozi specializzati, catene di bricolage o mercatini settimanali. Se qualche anno fa la mania era quella del fimo e del cernit, una pasta modellabile e disponibile in vari colori che si cuoce in forno e garantisce la possibilità di creare qualsiasi oggetto personalizzato, oggi la moda richiede sempre nuovi bijoux. Ormai è sempre più frequente la realizzazione di collane o monili di vario genere ricostruiti a partire da oggetti riciclati di uso comune, come bottiglie, cialde esaurite per macchinette di caffè o pietre e conchiglie raccolte sulla spiaggia, a testimonianza di come l’artigianato sia sempre più attento anche all’ambiente e alla sostenibilità.

Per avviare un’attività di questo tipo occorre un piccolo investimento iniziale rappresentato dall’acquisto dei materiali che servono per l’assemblamento del primo catalogo di prodotti da presentare poi ai propri clienti. E’ consigliabile fare partire un passaparola tra le amiche più intime, aprire sicuramente una pagina Facebook e un sito online per consentire anche a chi non conoscete di ordinare e valutare le vostre creazioni, organizzare promozioni o concorsi a premi per fidelizzare i vostri fan e partecipare ai numerosi mercatini artigianali a tema o a cadenza settimanale per sfruttare anche la vostra conoscenza sul territorio.

In questo modo svolgerete un’attività assolutamente in proprio, senza orari e vincoli ulteriori se non quelli di assicurarvi che i prodotti siano consegnati o spediti nelle scadenze previste, a questo riguardo sarebbe consigliabile stipulare un contratto con qualche agenzia di spedizioni private per incrementare i vostri guadagni ed essere sempre sicure che la merce arrivi a buon fine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...