Lazio: Stefano Mauri firma e torna biancoceleste COMMENTA  

Lazio: Stefano Mauri firma e torna biancoceleste COMMENTA  

stefano-mauri[1]

Stefano Mauri: trovato l’accordo con Lotito il capitano di tante battaglie ritorna laziale.

Contratto di un anno e felicità da entrambe le parti, ritorna un punto fermo dello spogliatoio di Pioli.

Stefano Mauri è di nuovo un calciatore della Lazio dopo che nel pomeriggio ha finalmente trovato l’accordo con Lotito e firmato il contratto che lo legherà alla squadra fino al prossimo giugno per una cifra che si aggira intorno agli 800.000 euro più bonus.

Leggi anche: Siviglia-Juventus 1-0, i bianconeri si qualificano come secondi

Svolte le visite mediche Mauri ha già cominciato ad allenarsi, ma per rimettersi al passo dei compagni di squadra starà fuori almeno un mese per recuperare la migliore forma dovuta alla mancanza di un vero e proprio ritiro.

Leggi anche: Champions League: Roma-Bate Borisov, le probabili formazioni

Tutti felici per il buon esito di questa trattativa, che permette così a Pioli di ritrovare un punto fermo dello spogliatoio nonchè capitano della squadra; anche il calciatore al momento della firma è sembrato emozionato come se stesse cominciando una nuova vita, perchè nel suo cuore è ormai laziale a tutti gli effetti e ritornare ad indossare questa maglia l’ha riempito di orgoglio.

Per il momento il capitano resterà l’argentino Biglia poi Pioli dovrà scegliere se riaffidare la fascia a Mauri o lasciarla al braccio dell’argentino, il quale però potrebbe anche decidere spontaneamente di cedere la fascia al capitano di tante battaglie.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Sport

Champions.Al Juventus stadium i biancocelesti affrontano la Dinamo Zagabria

Champions.Al Juventus stadium i biancocelesti affrontano la Dinamo Zagabria Tensione all'arrivo dei tifosi della Dinamo Zagabria, un migliaio in tutto, allo 'Juventus Stadium'. Un gruppo ha cercato di forzare il cordone di polizia, costringendo le forze dell'ordine a respingerli con l'uso di idranti. Fuori dello stadio la tensione resta comunque alta, a un'ora e mezza dall'inizio della partita di Champions. I bianconeri non perdono in casa da 19 partite. L'ultimo ko risale all'aprile 2013, quando il Bayern Monaco espugnò lo Stadium con i gol di Pizarro e Mandzukic. Compagine arbitrale inglese per Juventus-Dinamo Zagabria, incontro della sesta e ultima giornata Leggi tutto
About Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.