Le 12 possibili cause della fine del mondo

Attualità

Le 12 possibili cause della fine del mondo

Sul tema dell’Apocalisse si rincorrono da sempre ipotesi e congetture, oltre alle solite bufale di turno per incuriosire e seminare il panico tra la gente. Alcune ipotesi, però, sono state seriamente studiate e vagliate dagli scienziati e ricercatori del Future of Humanity Institute della Oxford University e del Global Challenges Foundation. Studiosi e politici si sono messi insieme per prendere seriamente in considerazione le cause più probabili che possono provocare la fine della vita umana sulla Terra. Ecco l’elenco che ne è risultato:

Cambiamento climatico estremo: a lanciare l’allarme è l’Onu, che esorta a cambiare rotta entro il 2030 per evitare una catastrofe;

Pandemia: batteri e virus si evolvono e si modificano continuamente, quindi è davvero difficile prevedere la loro diffusione e trasmissibilità;

Il supervulcano: rispetto ad un vulcano comune, il supervulcano è capace di sprigionare una quantità enorme di energia. Secondo gli studiosi di Oxford, un fenomeno di questo tipo provocherebbe morte e distruzione in quanto i raggi del sole trovano ostacolo a penetrare e quindi in poco tempo sia l’uomo che le altre specie morirebbero;

Impatto di un asteroide: la tecnologia è ormai capace di monitorare le asteroidi che gravitano intorno alla Terra, ma un asteroide potenzialmente distruttivo deve essere individuato in tempo.

Altrimenti può provocare l’estinzione del genere umano, così come è successo in passato con i dinosauri;

Biologia sintetica: esiste la possibilità di orientare gli esseri umani gli uni contro gli altri, attraverso l’ingegneria genetica si possono creare super organismi capaci di distruggere l’ecosistema e quindi anche l’uomo che vi parte;

Nanotecnologie: i progressi della scienza possono provocare problemi di riscaldamento globale e di inquinamento, con pericoloso depauperamento delle risorse disponibili;

Collasso ecologico: vivere come se le risorse naturali fossero inesauribili porterà inevitabilmente ad un collasso locale o esteso, poiché ad un certo punto non sarà più possibile sostituire gli elementi tra loro;

Cattiva governance locale: i problemi locali di un singolo territorio, se non risolti, possono portare a conseguenze globali anche devastanti. Basti pensare agli stati più poveri che si lasciano facilmente guidare da regimi totalitari in un clima di minaccia e sopraffazione;

Guerra nucleare: la storia ci insegna che il pericolo delle testate tattiche è purtroppo ancora attuale, vedi Hiroshima e Guerra Fredda;

Collasso del sistema globale: un collasso economico globale e su larga scala potrebbe portare con sé conseguenze gravissime e imprevedibili, come disordini civili e nuovi regimi politici;

Intelligenza artificiale: uno sviluppo incontrollato delle macchine e della tecnologia anche dal punto di vista intellettivo potrebbe essere una causa di distruzione del Pianeta e delle risorse disponibili;

Conseguenze sconosciute: è tutto ciò che al momento non ci preoccupa, ma che nel tempo potrebbe diventare una minaccia concreta e reale.

1 Trackback & Pingback

  1. Le 12 possibili cause della fine del mondo | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche