Le 5 basi militari abbandonate della guerra fredda COMMENTA  

Le 5 basi militari abbandonate della guerra fredda COMMENTA  

Da quando crollò il muro di Berlino nel 1989, vi sono rimaste basi della Royal Air Force che operarono al di fuori della Gran Bretagna.


All’epoca servirono per combattere il nemico.Venne istituita il 1º aprile 1918.

La RAF opera con 853 aerei e, al 31 marzo 2008, ha un personale di 41 440 unità.


E difendere l’intera unione europea da attacchi da parte della ex unione sovietica.

Incluso il mantenimento del deterrente nucleare del Regno Unito per un certo numero di anni.


Cinque sono le basi militari rimaste in disuso al giorno d’oggi.

RAF Upper Heyford, rimasto fino al 1950 per l’aeronautica militare britannica, poi gestito dalla U.S Air Force.

L'articolo prosegue subito dopo


 RAF Woodbridge,Suffolk è stata una delle tre piste principali d’emergenza d’atterraggio.

RAF Alconbury,Suffolk Airbase gestito dal United States Air Force e Royal Air Force .

RAF Alconbury,Cambridgeshire Unità di alloggio per il personale a RAF Molesworth operati dalla United States Air Force e Royal Air Force . Il ritiro annunciato nel 2015

RAF Wethersfield, Essex  svolse una missione di mantenimento della competenza per le operazioni tattiche con convenzionali e armi nucleari.

A sostegno della Organizzazione del Trattato Nord Atlantico operazioni (NATO) nell’area europea.

Inoltre svolse funzioni di sostenere il combattimento aereo .

La maggior parte degli aerei e del personale della RAF sono basati nel Regno Unito, ma una percentuale è in servizio in operazioni all’estero (soprattutto Iraq ed Afghanistan) oppure in basi oltremare (vedi le Isole Falkland e Cipro).

 

1 / 6
1 / 6
raf-upper-heyford-abandoned-base-2-640x960
raf-upper-heyford-abandoned-base
raf-upper-heyford-abandoned-base-3
raf-upper-heyford-abandoned-base-4
raf-upper-heyford-abandoned-base-6
raf-woodbridge-abandoned-east-gate

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*