LE COMBINAZIONI COMMENTA  

LE COMBINAZIONI COMMENTA  

Sono molto belle a vedersi e anche molto di moda le composizioni di piante. Quando si acquistano però occorre fare molta attenzione a scegliere specie che abbiano le stesse esigenze in fatto di acqua e luce. Ove ciò non fosse possibile, è meglio raggruppare le piante, ognuna col proprio vaso, in un contenitore riempito di argilla espansa.


Nel formare una composizione è necessario tenere in considerazione alcuni punti fondamentali:

1) Il contenitore deve essere proporzionato al tipo di composizione che si desidera ottenere.


2) E’ buona norma dare all’insieme delle piante contorni e forme geometriche (cerchi, triangoli, rettangoli, ecc…)

3) Tenere sempre presenti le diverse forme e colorazioni delle piante.


In commercio, nei vivai, esistono diversi tipi di contenitori atti alla realizzazione di composizioni: in terracotta, in plastica, in legno, con dei supporti per tenerli sollevati da terra o di forma adatta per essere usati all’interno dei davanzali.

L'articolo prosegue subito dopo

Vi sono dei contenitori dotati perfino di rotelle (i  miei preferiti), che offrono il vantaggio di poter essere spostati facilmente, qualora la luce fosse insufficiente oppure occorresse allontanare la pianta da correnti fredde.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*