Le escursioni più pericolose del mondo COMMENTA  

Le escursioni più pericolose del mondo COMMENTA  

Si tratta delle escursioni più dure e pericolose al mondo, fra altissime e ripidissime pareti rocciose, condizioni climatiche proibitive, vulcani attivi e cascate. Ma la vista di cui si può godere durante e alla fine dei percorsi ripaga decisamente lo sforzo.

Si va dal “Devil’s Path” (letteralmente: “Percorso del diavolo”), nello Stato di New York, al canadese Lake O’Hara, passando per il Precipice Trail nel Maine, per lo Spanish Trail nelle Filippine (dove c’è un vulcano attivo), per il percorso del Galles orientale, per Hurrungane, in Norvegia, per l’Angels Landing, nel Parco nazionale di Zion nello Utah, per il Milford Track, in Nuova Zelanda, per la montagna costaricana di Chirripó, e per il monte Wilson, in Nevada, fino ad arrivare al Mont-Aux-Sources, in Sudafrica, riservato ai veri duri: le condizioni meteo cambiano repentinamente dal caldo alla neve e per giungere in cima bisogna servirsi di alcune scalette di ferro montate sulla roccia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*