Le fotografie di Silvia Garelli nella mostra “Plexus” agli Ex Lavatoi di Cuneo

Attualità

Le fotografie di Silvia Garelli nella mostra “Plexus” agli Ex Lavatoi di Cuneo

Cuneo – Mercoledì 16 ottobre, alle ore 20, presso gli Ex Lavatoi di Cuneo sarà inaugurata la mostra fotografica “Plexus” di Silvia Garelli. L’esposizione fa parte del progetto “CN/PhotoArt”, curato da Cornelio Cerato, e sarà visitabile fino a domenica 3 novembre nel locale di via della Pieve 3. Gli orari di apertura al pubblico coincidono con quelli del locale: dalle 19 alle 00,30, nei giorni di mercoledì, giovedì e domenica, e dalle 19 alle 3 il venerdì e il sabato. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 333-2615610.
L’artista così descrive gli scatti che compongono questa sua esposizione: “In questo lavoro ho voluto ricercare e rivelare le emozioni che spesso rimangono trattenute, soffocate, bloccate talvolta imprigionate; emozioni che ho cercato di esprimere attraverso le immagini di ombelichi segnati, offuscati o nascosti ed altri che invece evocano un’idea di giovinezza e libertà. Ho accostato ogni foto di ombelico a forme di radici, tronchi, foglie, alberi che lo rispecchiano nel mondo naturale”.
Silvia Garelli inizia la sua carriera di fotografa come assistente in uno studio pubblicitario.

È “Volto pubblicità” di Cuneo. Il suo maestro è Cico (Adriano Giuliano) che la accompagna a scoprire l’arte della stampa in bianco e nero in camera oscura. Dopo la “gavetta” capisce che è il momento di provare a farcela da sola e si mette in proprio aprendo uno studio fotografico tutto suo. È appena ventenne, ma decide di “spiccare il volo”, esplorando il mondo degli aiuti umanitari italiani all’estero. Si appoggia ad alcune ONG e viaggia, documenta e racconta con la macchina fotografica il lavoro e i progetti in Somalia, Ruanda e nei campi profughi del Sud Sudan e dell’Eritrea. Tra le mostre in Italia si ricordano la Personale allestita nei locali della Provincia di Cuneo e quella nella galleria d’arte “L’incontro” a Castellanza (Varese). Collabora con diverse riviste, tra le quali “Photographies”. Oggi realizza servizi fotografici, personal books e foto per siti web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche