Le gare più belle di Fernando Alonso

Guide

Le gare più belle di Fernando Alonso

1. Europe 2007

Fernando è entrato in questa gara 12 punti dietro il compagno di squadra Lewis Hamilton e aveva bisogno di un buon risultato per rimanere in lizza. Le cose sembravano andare per il meglio dopo le qualifiche, con Alonso che sarebbe partito secondo mentre Hamilton decimo. Tuttavia, le condizioni meteo variabili durante la gara hanno permesso prima a Kimi Raikkonen (che è andato fuori pista un giro più tardi) e poi a Felipe Massa di sorpassare il pilota spagnolo. Poiché le condizioni si erano stabilizzate, Massa èra riuscito a guadagnare terreno su Alonso, ma poi la pioggia è arrivata nuovamente verso la fine della corsa. Alonso è stato più a suo agio in queste condizioni e dal 52 ° giro in poi ha iniziato a guadagnare sul brasiliano. Su una pista umida Alonso ha tirato fuori un grande sorpasso su Massa sulla parte esterna della curva 5. Fernando ha poi guadagnato molto vincendo la gara con 8,1 secondi di margine.

Alonso ha riassunto così: “E ‘stata una gara davvero emozionante per entrambi i piloti e tutti i tifosi. Le condizioni erano incredibili – soprattutto all’inizio. Nelle condizioni asciutte le Ferrari erano un po’ più veloci, ma nelle fasi finali, quando la pioggia ha iniziato di nuovo a cadere, eravamo più veloci noi e sono riuscito a superare Felipe”.

2. Ungheria 2006

Alonso e la Renault sono arrivati in Ungheria nel bel mezzo di una lotta per il titolo con Michael Schumacher e la Ferrari. Dopo le qualifiche la situazione non era buona, Alonso era 15 °, 3 posti dietro Schumacher. Al via, in condizioni di bagnato, Alonso ha subito guadagnato molte posizioni e ha recuperato molto grazie anche al pit-stop fatto all’arrivo della safety car, entrata a seguito di uno scontro tra Vitantonio Liuzzi e Raikkonen. Alonso ha fatto la sua seconda sosta al giro 50 ed è rientrato in pista in prima posizione.

Tuttavia, una gomma montata male ha causato la perdita di controllo della monoposto da parte dello spagnolo che si è fermato subito fuori dalla corsia dei box. Se avesse continuato questa sarebbe stata sicuramente considerata come una tra le sue più grandi vittorie di sempre.

3. San Marino 2005

Questa è stata la gara che ha segnato Fernando come l’uomo da battere nella stagione 2005. Partito dalla seconda posizione in griglia, Alonso è stato secondo davanti a Button fino al 9 ° giro, quando il leader della corsa Raikkonen ha sofferto per problemi al driveshaft, mettendo Fernando in testa. Lo spagnolo ha mantenuto un vantaggio costante su Button, ma dal 21° giro Schumacher, che aveva fatto la sua strada dal 13 al 3° posto era arrivato dietro a Button e in poco tempo lo aveva superato. Adesso si faceva vedere negli specchietti retrovisori dello spagnolo. Per i restanti giri, abbiamo avuto uno scontro epocale tra il pilota di maggior successo della F1 e il suo erede al trono.

Nonostante fosse sotto pressione per gli ultimi giri, Alonso è riuscito a resistere fino alla bandiera a scacchi, vincendo con 0.2 secondi di vantaggio su Schumacher. Fernando ha detto: “Penso che questa è stata la mia più bella vittoria in Formula 1 fino ad ora, perché è stata diversa da tutte le altre: non ho potuto rilassarmi, sapevo che Michael stava recuperando e mi ha costretto a spingere fino alla fine della gara. ”

4. Giappone 2001

Dopo aver fatto il suo debutto a inizio stagione in Minardi, Fernando non è mai riuscito molto a farsi notare tuttavia nella gara finale della stagione a Suzuka, ha lanciato un segnale che ha mostrato a tutti che in futuro sarebbe dientato un grande campione. È riuscito infatti a qualificarsi con la sua Minardi 18 ° – davanti a entrambe le Arrows. In gara ha spinto la Minardi al massimo arrivando in 11 ° posizione, davanti a Heinz-Harold Frentzen, Oliver Panis, Jos Verstappen e Enrique Bernoldi.

Paul Stoddard continua a ribadire che questa è la più grande gara di Fernando.

5. Singapore 2010

Dopo aver vinto con la Ferrari a Monza una quindicina di giorni prima, Alonso e la Scuderia Ferrari erano a Singapore. Essi speravano che a Singapore, le cose sarebbero tornate alla normalità. Fernando ha strappato la pole position a Vettel con appena 0.067 secondi di vantaggio. Alonso ha avuto dall’inizio alla fine Sebastian Vettel attaccato ai tubi di scarico. Ma come a Imola nel 2005 Alonso non si è lasciato innervosire ed ha vinto la sua seconda gara consecutiva due decimi davanti a Vettel. In questa gara Alonso ha realizzato il ‘ Grande Slam ‘ giro più veloce, pole e vittoria.

6. Ungheria 2003

Dopo aver preso la sua prima pole nella prima parte dell’anno in Malesia la seconda è arrivata in Ungheria. Fernando ha avuto una partenza pulita e dopo 13 giri aveva già un vantaggio di 21 secondi sul secondo.

Da qui in poi ha controllato la gara. Alonso ha concluso la gara 16,8 secondi davanti a Raikkonen e ha vinto il suo primo gran premio di Formula 1. Lo spagnolo è anche riuscito a doppiare il campione del mondo Schumacher. Dopo la gara Alonso ha descritto la vittoria come “.. un sogno che si avvera. Ho 22 anni e ho la mia prima vittoria. Spero di avere una lunga carriera con molte più vittorie “.

7. Spagna 2006

Dopo aver vinto il suo primo campionato del mondo nella stagione precedente, quella gara che Fernando voleva vincere più di ogni altra era la sua gara di casa. Nella gara dell’anno precedente si era piazzato secondo e essendo diventato campione del mondo l’anno prima tutti erano venuti e vederlo e a sostenerlo. Fortunatamente i tifosi non restarono delusi. Dopo la Pole position del sabato è seguita una gara senza pressioni. Fernando ha avuto la vittoria che voleva più di tutto e ha iniziato una serie di 4 vittorie consecutive che gli hanno permesso di vincere per la seconda volta il campionato del mondo.

Lo spagnolo ha detto: “Questa è stata una giornata piena di emozioni e penso che mi ricorderò ogni istante. La prima novità è stata la mia auto poi la partenza, i primi giri, i pit-stop con la folla, gli ultimi giri con tanta emozione e infine l’ultimo giro con un’atmosfera fantastica fatta da questi sostenitori brillanti, la mia gente. ”

8. Corea 2010

Dopo aver vinto due delle tre precedenti gare, Fernando era in lizza per il titolo mondiale 2010. Tuttavia, essendosi qualificato solo terzo dietro alle due Red Bull di Vettel e Mark Webber, sembrava che le speranze di vincere il titolo sarebbero finite in Corea. Tuttavia, una partenza piena di pioggia e l’uscita di Webber al 18 ° giro, assicuravano una posizione ottima per lo spagnolo che però restava sempre dietro a Vettel in campionato. Ma quando il motore di Vettel ha avuto problemi al 46 giro Alonso si è ritrovato in testa alla luce del tramonto e con i pneumatici fortemente usurati. Lo spagnolo ha vinto la gara prendendo così la testa della classifica con solo 2 gare da disputare. Ecco le sue parole: “La gara è stata lunga e con problemi di sicurezza per auto e persone soprattutto alla fine. C’era una bandiera gialla sul rettilineo a causa del problema delle Lotus in fiamme e così noi non potevamo sorpassare. Sappiamo quanto sia difficile sorpassare qui, quindi ho solo controllato il divario con Sebastian, per quanto ho potuto e senza prendere alcun rischio “.

9. Gran Bretagna 2006

Anche se questa gara non è stata una delle più difficili di Fernando è una delle più significative. Ha dominato le prove libere e le qualifiche, superando ogni sessione. In gara era intoccabile e si è preso la sua terza vittoria consecutiva e la quinta vittoria della stagione. Alonso ha anche sostenuto il giro più veloce della gara. Il pilota ha sintetizzato: “Questa è una vittoria molto speciale – in realtà, sono state tre vittorie di fila speciali per me. Dopo la Spagna e Monaco, questa è un’altra delle gare classiche che si vuole vincere. La Gran Bretagna è la patria del motorsport, io vivo a Oxford a solo mezz’ora da questa pista, e, naturalmente, abbiamo una grande parte del nostro team con sede vicino a Enstone. E’ davvero qualcosa di meraviglioso vincere per loro, a casa. ”

10. Monaco 2007

Avendo già preso la sua prima vittoria con la McLaren ad inizio stagione in Malesia, Fernando era di nuovo in forma a Monaco dopo un paio di prestazioni poco brillanti. Ha preso una pole straordinaria ed è arrivato dominando alla bandiera a scacchi, facendo anche il giro più veloce. Tenuto sotto pressione a metà corsa del suo compagno di squadra Hamilton, Fernando è riuscito a mantenere la calma e a fare dei tempi veloci quando era necessario, vincendo il suo secondo Gran Premio consecutivo a Monaco. Alonso racconta: “Questa vittoria significa molto per me e la nostra campagna World Championship. E’ una bella sorpresa vedere quanto il duro lavoro del team durante l’ultimo paio di settimane abbia reso la nostra macchina così competitiva. Non ho mai avuto un vantaggio maggiore di un minuto sugli altri e questo probabilmente rende questa una delle mie migliori vittorie. “

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*