Le incredibili dichiarazioni della Marcegaglia COMMENTA  

Le incredibili dichiarazioni della Marcegaglia COMMENTA  

Emma Marcegaglia
Emma Marcegaglia

Che le classi dirigenti italiane, o supposte tali, fossero un grande problema per un paese alle prese coi guai derivanti da scelte mai compiute, era abbastanza noto e visibile agli occhi degli osservatori più attenti e smaliziati.

La conferma plateale di questo assunto, è arrivata ieri, sotto forma di una dichiarazione che bollare estemporanea sarebbe riduttivo, di Emma Marcegaglia, leader della Confindustria: “Vorremmo un sindacato che lotta anche fortemente con noi per tutelare il lavoro, ma che non protegge assenteisti cronici,  ladri e chi non fa bene il proprio lavoro”. Di fronte ad una dichiarazione simile, si rimane basiti.

E’ come se di converso la Camusso accusasse Confindustria di proteggere gli imprenditori che usano i paradisi fiscali per sottrarre risorse alla collettività o di difendere quelli che non approntano misure di sicurezza sui posti di lavoro.

Di fronte ad una manifestazione di tale insipienza, viene da pensare che l’Italia non ha alcun futuro, stretta nelle logiche da cortile di classi dirigenti che non solo non sanno guardare al di là del proprio puro interesse, ma che neanche sanno come si svolga degnamente una funzione spesso importantissima di rappresentanza.

L'articolo prosegue subito dopo

Se queste sono le classi dirigenti, tanto vale mettere il pilota automatico o lasciare la macchina libera di scorrazzare, tanto si può essere sicuri che farà meno danni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*