Le lacrime di Parolisi per rivedere la figlia

Le lacrime di Parolisi per rivedere la figlia

News

Le lacrime di Parolisi per rivedere la figlia

parolisi

L’assassino Salvatore Parolisi cerca ancora una volta di vedere la figlia. Il fratello di Melania: “Ci opporremo in tutti i modi”

Salvatore Parolisi è tornato a farsi sentire dall’aula di Tribunale. Pochi giorni fa è stato degradato e trasferito al carcere di Bollate. L’uomo che aveva ucciso a sangue freddo la moglie Melania Rea il 18 aprile 2011, ora ha chiesto un’istanza al tribunale dei minori di Napoli per poter vedere la figlia. L’uomo è imprigionato e chiede nuovamente di vedere la figlia. Aveva già fatto questa richiesta due anni fa ma la domanda era stata respinta perchè la piccola non si era dimostrata interessata alla cosa. In tribunale, durante l’udienza era presente anche il fratello di Melania, Michele Rea, deciso a non concedere questo beneficio all’assassino della sorella. “Ha piagnucolato in aula, come sempre. Ha detto che vuole vedere la figlia. Peccato che sia lui ad aver ucciso sua madre”, così ha commentato.

Ha poi continuato dicendo: “Ora ci riprova ma noi ci opporremo in tutti i modi. È lui che ha ucciso la mamma di Vittoria ed è lui che ha cancellato il ruolo di padre. Non merita di vederla, mai“. Poi parlando della bambina, che ora ha 7 anni e vive con i nonni, ha aggiunto: “È serena,sa tutto quello che è successo, gli psicologi ci hanno detto di farla crescere nella verità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche