Le migliori professioni per Donne: classifica

Donna

Le migliori professioni per Donne: classifica

Vediamo quali sono le professioni nelle quali le donne si identificano di più e nelle quali possono raggiungere gratificazioni personali, sociali ed economiche.

Professioni per Donne

Nel mondo del lavoro esistono mansioni per le quali le donne hanno una maggiore vocazione, poi esistono tipi di lavoro per il quali sono gli uomini hanno una predisposizione maggiore per ragioni legate alla forza fisica e alla resistenza. E’ vero, è confermato e provato che le donne sono impegnatissime, lavorano in casa e fuori casa, in termini di ore e di fatica, tra impegni di casa, professionali e di famiglia le donne in tutto il mondo lavorano di più, molto di più degli uomini. Ricordiamo, soprattutto affinché un giorno le cose possano migliorare, le donne sul lavoro sono spesso discriminate e sottopagate.

Ci sono mestieri per la quali le donne hanno una maggiore predisposizione e nelle quali possono conseguire risultati eccellenti, sono soprattutto quelle professioni in cui la sensibilità, le doti di umanità e l’attitudine a prendersi cura del prossimo hanno un ruolo di rilievo.

Tuttavia sappiano benissimo che la donne possono inserirsi in qualsiasi ambito lavorativo al pari dell’uomo, Samantha Cristoforetti ne ha dato una notevole dimostrazione.

Non possiamo non parlare dei mestieri che hanno rilevanza a livello sociale, professioni a contatto con bambini, malati, persone in difficoltà, anziani, oppure mansioni in cui prevalgono il senso per l’estetica e per l’armonia, queste sono i classici ambiti a vocazione femminile per tradizione, ma le professione in ambito scientifico e tecnologico sono un settore professionale in cui le donne stanno dimostrando di essere equivalenti gli uomini e di avere molto da dare. Vediamo più nello specifico.

1. La professione dell’insegnante, a vari livelli dalla scuola materna fino alla secondaria, ma anche sempre di più nelle università, è un’occupazione da anni tra le preferite dalle donne anche perché l’orario di lavoro permette di conciliare lavoro, casa e famiglia. Rientra in questo settore anche l’educatrice.

2.

Le professioni che hanno una valenza sociale come l’assistente sociale, la psicologica, la neuropsicologa.

3. Le professioni che riguardano la salute in cui si riversa lo spirito di prestare cura, accudire e assistere, come il medico, l’infermiera, la logopedista e le professioni sanitarie in generale.

4. Le professioni che coinvolgono l’estetica e la moda, come la parrucchiera, l’estetista, la consulente di immagine, la visagista, la stilista e simili.

5. Le professioni tra estetica e creatività come l’arredatrice d’interni, l’architetto e la designer.

6. Le professioni scientifiche nei settori della biologia, della chimica, della fisica.

7. I mestieri a contatto con gli animali come la toelettatrice, l’operatrice di pet therapy, l’addestratrice

8. Le mansioni in ambito giuridico come il giudice a l’avvocato che richiedono attenzione, intuito e rigorose, requisiti che alle donne non mancano.

9. Le mansioni in ambito amministrativo e contabile

10.

Le mansioni che riguardano la cucina come cuoca, cake designer e pasticcera.

Nel presente e nel futuro delle donne c’è il diritto di realizzarsi nel lavoro, il diritto di non essere discriminate, di ricevere lo stesso stipendio dei colleghi uomini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche