Le peggiori gaffe dei politici italiani COMMENTA  

Le peggiori gaffe dei politici italiani COMMENTA  

1 Il tunnel della Gelmini
Probabilmente è stata la gaffe più eclatante di tutti i tempi, tanto che ne hanno parlato molto anche i giornali all’estero. L’ex ministro per l’Università e la Ricerca, Maria Stella Gelmini, si è congratulata con i ricercatori del Cern di Ginevra parlando di un fantomatico tunnel che collegherebbe il Cern con il Gran Sasso.

Leggi anche: Come fare lo yoga in casa


2 La medicina integrativa di Scilipoti
Il 15 aprile del 2011 Domenico Scilipoti, segretario di Movimento di responsabilità nazionale, ha organizzato un convegno a Roma, presso la Camera dei Deputati, dal titolo La medicina della natura, l’approccio olistico alla malattia e alla salute. In quell’incontro ha invitato come relatore Danilo Toneguzzi, psichiatra di Pordenone, che divulgava in Italia le teorie di medicina alternativa propugnate da Hamer. Ryke Geerd Hamer è un medico tedesco radiato dall’albo, pluricondannato, tuttora latitante e dichiaratamente antisemita. In pratica, Scilipoti ha dato a Toneguzzi la possibilità di divulgare le sue discutibili teorie pseudomediche.

Leggi anche: Come Compilare Modulistica Iscrizione SIAE Giovani


3 La Russa e le sue teorie sull’omosessualità
“Per quanto mi riguarda, nella maggior parte dei casi sono malati ed è una malattia da cui si può uscire. Possono essere curati”. La Russa non si limita a esporre il suo pensiero ma tenta di trovare una spiegazione scientifica a suo sostegno. Inutile dire che l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha dagli anni ‘90 ribadito che l’ omosessualità non è una malattia.

4 Brunetta e il touchscreen non touch
L’ex ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, in occasione della trasmissione di Santoro, Annozero del 9 giugno dello scorso anno, confonde il normale schermo sul tavolo del conduttore con uno schermo touchscreen. “Lei (Santoro, nda) pulsa su quel touchscreen, quella è una nuova tecnologia”, ha detto.

L'articolo prosegue subito dopo


5 Vendola e la sua Bari in Abruzzo
A smascherare l’errore è stato il Tg Norba 24, che ha mandato in onda il video di una lezione tenuta dal presidente di Sinistra Ecologia e Libertà alla Georgetown University. In quell’occasione Vendola ha disegnato sulla lavagna la posizione di Bari, situandola a Nord del Gargano, come se fosse Pescara o Ancona.

6 La Prestigiacomo e le alluvioni plurisecolari
Dopo l’alluvione di genova, l’ex ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo si premurava di rassicurare gli italiani in un’ audizione al Senato. “I nostri esperti – ha detto – hanno calcolato che i tempi di ritorno di un evento del genere, cioè la probabilità che si possano ripetere eventi alluvionali simili con analoga intensità, sarebbero superiori ai 500 anni e sicuramente plurisecolari”. Peccato che questi fenomeni, in realtà, sono tutt’altro che sporadici, come spiega Meteoweb.

7 Balduzzi e l’innominabile preservativo
Il ministro per la Salute, Renato Balduzzi alle prese con il vademecum per i tifosi, stilato su richiesta dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità, per gli Europei 2012. Tra le indicazioni, c’è quella di evitare il rischio di essere contagiati da malattie sessualmente trasmissibili. “È possibile – si legge nel documento del ministero italiano – contrarre malattie sessualmente trasmissibili durante qualsiasi tipo di rapporto non protetto, eterosessuale o omosessuale, anche non completo”. Una traduzione non fedele, dato che nel vademecum dell’ Oms si legge: “ Per evitare il rischio di malattie sessualmente trasmissibili, assicurarsi di usare correttamente il preservativo – femminile o maschile”. La parola preservativo, dunque è sparita nella versione italiana.

8 Alemanno e le complicate previsioni meteorologiche
Nessun romano ha ancora dimenticato la confusione che il sindaco Gianni Alemanno ha fatto leggendo il bollettino meteo nei giorni in cui ha nevicato sulla Capitale. Alemanno aveva dichiarato: “Nel bollettino meteo di giovedì si parlava di 35 millimetri e la sera di 10-15 centimetri”.

Leggi anche

openofficeportable
Guide

Come ottenere OpenOffice gratis per Windows 10

Ecco la procedura che dobbiamo eseguire per effettuare il download di Openoffice in modo totalmente rapido e senza sostenere alcun costo. OpenOffice è una delle suite migliori per la videoscrittura e il calcolo. Costituisce davvero una valida alternativa se non si dispone della suite Microsoft Office, soprattutto perchè compatibile con i principali sistemi operativi di uso corrente come Windows, Mac OS X e Linux, e in generale, ci consente di poterne fare un uso analogo a quello che possiamo normalmente fare con i software di casa Microsoft. La suite contiene una applicazione per la videoscrittura davvero molto valida e di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*