Le più belle cale di Maiorca COMMENTA  

Le più belle cale di Maiorca COMMENTA  

1) Cala Mondragó
Nella top ten delle spiagge da non perdere c’è Cala Mondragó, a ovest di Cap Ses Salines, insignita della Bandiera Blu e dichiarata Parco Naturale nel 1992. È uno tra gli angoli più incantevoli di Maiorca: una serie di insenature delimitate da una bassa scogliera dove si infrange un mare di una trasparenza assoluta. Le fanno da cornice macchie di pini, ginestre e lentisco.


2) Cala Figuera
La spiaggia che ridisegna la bellezza dell’isola si trova ancora più su, all’estremità della penisola di Formentor. È Cala Figuera, circondata da falesie a picco sul mare color smeraldo e accessibile solo in barca o a piedi. La si guadagna arrancando per un sentiero ripido e tortuoso. Faticoso, ma ne vale la pena.


3) Cala Egos
Da Port d’Andratx, proseguendo verso la zona residenziale di Montfort, si può raggiungere con un sentiero di 4 chilometri Cala Egos: una piccola insenatura selvaggia fuori dai percorsi turistici. Ci vogliono buone gambe, ma la fatica è ripagata da un tuffo nel mare turchese. Lasciando perdere i ristoranti turistici sul porto, meglio ripiegare su Vent de Tramuntana, poco fuori dal centro, per pranzare in giardino tra ulivi, ibischi e palme. Tra gli aficionados, l’attore spagnolo Javier Bardem, ghiotto delle sue aragostelle e del filetto di San Pietro con salsa al limone.


4) Cala Tuent
Non lontano da Sa Calobra, lungo la costa occidentale dell’isola, c’è Cala Tuent, baia selvaggia ai piedi della Sierra de Tramuntana, con acque cristalline dove si fa windsurf tra i giochi delle correnti.

L'articolo prosegue subito dopo

Lunga circa 170 metri, è ricoperta di un misto di misto di ghiaia e granelli finissimi di sabbia. Alle spalle foreste di pinie il Puig Major, la vetta più alta di tutta Maiorca.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*