Le pregiate essenze del legno locale presenti nella Grande Fiera d’Estate di Cuneo COMMENTA  

Le pregiate essenze del legno locale presenti nella Grande Fiera d’Estate di Cuneo COMMENTA  

Alla Trentasettesima edizione della Grande Fiera d’Estate, Confartigianato Imprese Cuneo proseguirà il racconto dell’artigianato percorrendo la sua storia attraverso i materiali che ne caratterizzano i manufatti. In particolare, dopo la pietra, quest’anno sarà il legno filo conduttore delle iniziative promozionali dell’Associazione nel 2012 e la ceramica ed il vetro, ai quali il settore ligneo passerà il testimone per il 2013. Il progetto, che prevede l’allestimento di una serie di mostre dedicate ai singoli materiali utilizzati nel lavoro artigianale, prosegue con “Raccontare il legno”, il secondo evento espositivo al Filatoio di Caraglio, nel quale si celebrano le essenze del legno locale ed i suoi molteplici utilizzi..
Per evidenziare il percorso intrapreso, Confartigianato Cuneo nel suo spazio di 350 mq all’interno della GFE propone un viaggio di documentazione tra boschi, falegnamerie e manufatti, che si interseca con la ceramica ed il vetro e le loro svariate interpretazioni, introducendo il tema che accompagnerà l’attività promozionale dell’Associazione nel corso del prossimo anno.

Non mancheranno dunque manufatti in legno pregiato con inserti in ceramica, dando ai visitatori una chiave di lettura innovativa delle risorse della Granda: materie prime di alto pregio che insieme all’abilità artigianale si rivelano promotori del proprio ambiente di origine nel fornire manufatti originali nel pieno rispetto della tutela paesaggistica.

A supporto dell’iniziativa espositiva, Confartigianato Cuneo propone due eventi serali che andranno ad accendere i riflettori su altrettanti settori del comparto.
Il primo, in programma mercoledì 5 settembre alle ore 20,30, richiamerà l’attenzione sull’aspetto artistico della fotografia, con la premiazione del 1° Concorso Artistico Fotografico “Paolo Bedino” dal titolo “L’arte del vetro e della ceramica”; il secondo, previsto per venerdì 7 settembre alle 21 proporrà una sfilata di moda con abiti da sposa, pellicce tradizionali e colorate, accessori fatti a mano, monili preziosi e la lingerie francese in pura seta e pizzi di calais. Tutti i manufatti in passerella saranno prodotti da artigiani del territorio, così come le acconciature ed i trucchi delle indossatrici porteranno la firma dei parrucchieri ed estetiste di Confartigianato Cuneo.

«Valorizzare i materiali autoctoni – sottolinea Domenico Massimino, presidente di Confartigianato Cuneo – significa innanzitutto sostenere il territorio e il suo ambiente e, di conseguenza, l’artigianato d’eccellenza che li lavora. La nostra provincia possiede un patrimonio inestimabile di ricchezze naturali che vengono utilizzate e trasformate con notevole capacità manuale e genio artistico da artigiani autoctoni. Con queste iniziative promozionali intendiamo dare sostegno al mondo artigiano e soprattutto alle nostre aziende associate che da generazioni lavorano producendo un livello di qualità riconosciuta ed apprezzata nel mondo».

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*