Le principali forme di pagamento e di garanzia nel commercio con l’estero COMMENTA  

Le principali forme di pagamento e di garanzia nel commercio con l’estero COMMENTA  

Si è svolto ieri pomeriggio – mercoledì 13 febbraio – in Confindustria a Cuneo, il seminario tecnico di formazione e aggiornamento “Le principali forme di pagamento e di garanzia nel commercio con l’estero”, organizzato dall’Unione Industriale della Provincia in collaborazione con l’Associazione bancaria italiana (Abi) e la Sace (Servizi assicurativi del commercio estero). All’incontro hanno partecipato coloro che, all’interno delle imprese, si occupano di rapporti con le banche e di rapporti commerciali e finanziari con controparti estere.

Dopo il saluto e la presentazione del seminario da parte di Mauro Gola, vice presidente di Confindustria Cuneo con delega al Credito, Enrico Boggiatto (Commissione Regionale Piemonte dell’Abi) ha illustrato le funzioni della Sepa (Single Euro Payments Area, ovvero l’Area Unica dei Pagamenti in Euro), degli altri sistemi di incasso elettronico (Recibo, Sdd, etc,) e ha fatto alcuni cenni sul funzionamento del cash management su rete Swift.

A seguire, Monica Trevisani (Commissione Regionale Piemonte dell’Abi) ha spiegato il funzionamento di: accettazione e pagamento “contro documenti”; lettera di credito; lettera di credito “stand by”; garanzie bancarie internazionali; strumenti on line per la gestione dell’estero specialistico.

Infine, Alberto Turchetto e Marco Sandrone della Sace si sono soffermati sugli strumenti assicurativi e finanziari a supporto delle vendite all’estero, insegnando come proteggere l’export con la Polizza Credito Fornitore, come ottenere le garanzie contrattuali richieste da committenti esteri con la Polizza Fidejussioni e come agevolare l’accesso al credito per l’approntamento di commesse estere con la Garanzia Finanziaria Pre-shipment.

L'articolo prosegue subito dopo

Il seminario è stato coordinato da Giovanni Battista Mellano (doganalista e consulente Ceip).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*