Le riserve naturali del Salento

Guide

Le riserve naturali del Salento

L’Oasi delle Cesine, protetta dal WWF, è parte del parco nazionale. Il luogo, un vero tesoro di biodiversità, può essere raggiunto attraverso San Cataldo, nella costa San Foca.

E’ l’ultima porzione che sopravvive a una terra che copre l’area che va da Brindisi a Otranto, Le Cesine comprende dune di sabbia, aree paludose, canali, e macchia mediterranea. Una delle zone meglio preservate del sud Italia, il parco nazionale de Le Cesine è l’ultima porzione sopravvissuta a quella che era la terra che copriva i territori che vanno da Brindisi a Otranto. L’oasi si trova sulla via principale e offre riparo per molte specie di uccelli. Il territorio si estende per 380 ettari. Si trova in Apulia, nella costa adriatica del comune di Vernole, Lecce, la riserva può essere raggiunta seguendo la SS61 partendo da San Cataldo verso Otranto, seguendo le direzioni verso il parco.

E’ aperta tutto l’anno e le visite giornaliere devono essere prenotate con anticipo.

Telefono:+39 329/8315714

e-mail: lecesine@wwf.it

Altri luoghi da visitare sono Vernole con i suoi caschi, il casco medioevale di Acacia, gli uliveti secolari, e i principali monumenti della città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*