Le spiagge di Tonga

Guide

Le spiagge di Tonga

L’arcipelago di Tonga ha una miriade di isole dove fuggire in cerca di tranquillità e dove trovare le spiagge tropicali più belle. Ha’apai è un gruppo di 60 isole, di cui solo venti abitate, che è ricordata soprattutto perché tra queste c’è Tofua: si tratta dell’isola dove vennero abbandonate le vittime dell’ammutinamento del Bounty (mentre gli ammutinati si rifugiarono sulle remote isole Pitcairn). In questo micro arcipelago troviamo diverse cose interessanti. Gli antichi petroglifi dell’isola di Foa. Le tombe reali e le piramidi funerarie dell’isola di Uhla. I cancelli di Poseidon, delle grosse terrazze panoramiche sull’isola di Lifuka.

Le isole più a nord sono le Niuas, e sembrano avere estremizzato il loro distacco con il resto dell’arcipelago anche con l’enfatizzazione delle tradizioni. Qui la religione cristiana è strettamente osservata, e ci sono ridici codici di comportamento e abbigliamento. L’isola di Niuatoputapu ha delle spiagge particolarmente belle, mentre quella di Niuafo’ou è la punta di un cono vulcanico sottomarino, la cui ultima eruzione risale al 1946.

Vi sono anche delle piccole isole satellite come Tafahi e Hungana, dove potete trovare piccoli resort.

L’isola di ’Eua è la più alta di Tonga, nonché la più vecchia. Ha spiagge sul lato occidentale e spettacolari scogliere su quello orientale, nonché la più grande foresta pluviale dell’arcipelago. La grande quantità di sentieri, valli e caverne la rendono ideale per il trekking, e ci sono anche un paio di guest house dove alloggiare. L’isola di Nuapapu è interessante per una visita alla grotta Mariner, che prende il nome dall’unico superstite di un vascello depredato dai tongani, che visse poi quattro anni sotto l’ala protettiva del capo tribù di Ha’apai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*