Le “voci” tra i vicoli della tradizione palermitana COMMENTA  

Le “voci” tra i vicoli della tradizione palermitana COMMENTA  

Palazzo dei NormanniAttraversando i vicoli del centro storico di Palermo è possibile ancora oggi immergersi nella tradizione dei tempi passati, non solo attraverso l’architettura dei palazzi nella loro eterna sfida contro il tempo, ma soprattutto grazie al mercato, cuore pulsante attorno al quale ruotava ogni quartiere di questa città. E’ difficile per noi oggi comprendere l’importanza di un luogo dove lo scambio di merci è solo una delle molteplici attività svolte.Ma al fine di esperirne completamente il significato dal 14 al 24 aprile 2012 alle 9:30 si terranno degli itinerari sensoriali tra Palazzo Steri, Palazzo Abatellis, la Gancia e la Vucciria  rivolti sia ai visitatori che ai cittadini che voglio immergersi nella ricca tradizione dei vicoli palermitani. Fiore all’occhiello di quest’esperienza unica è senza dubbio l”abbanniata”, il promuovere a gran voce la propria merce tipica dei mercati palermitani, al fine di  decantare le qualità nelle tipiche espressioni della lingua volgare al fine di interessare il compratore.


Questa incredibile iniziativa è stata promossa da ArchiKromie con il contributo dell’Università degli Studi di Palermo.

La prenotazione è obbligatoria al numero 328.8669921 ed ha un costo di 3 euro.


 

Badessa Mariagiovanna

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*