Lecce, continua la caccia all'ergastolano evaso

Lecce, continua la caccia all’ergastolano evaso

Bari

Lecce, continua la caccia all’ergastolano evaso

Lecce, continua la caccia all'ergastolano evaso
Lecce, continua la caccia all'ergastolano evaso

Ancora nessuna traccia di Fabio Perrone

L’ergastolano era evaso da un ospedale lo scorso venerdì

Le ricerche dell’ergastolano Fabio Perrone (soprannominato Triglietta), fuggito dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce lo scorso venerdì, proseguono seppur con esito finora negativo. Il latitante era riuscito a fuggire dall’ospedale dove era stato condotto per un esame diagnostico, sfilando la pistola ad un agente della polizia penitenziaria per poi darsela a gambe rubando un auto.

Il procuratore capo di Lecce Cataldo Motta afferma:

“La polizia penitenziaria ha fuori un centinaio di uomini. E anche la polizia di Stato e i carabinieri. C’è un coordinamento, ma al momento nessuna novità. Non abbiamo trovato neanche la macchina che lui ha rapinato a una signora qui in ospedale. E questo potrebbe significare che non l’ha sostituita con un’altra e che quindi gli appoggi sono limitati. Potrebbe essersi allontanato direttamente con quella d’altronde nelle prime ore ci si allontana e si perdono le tracce”.

Sulla possibilità che l’evaso abbia goduto di contatti esterni per la fuga, Motta precisa che generalmente un detenuto non conosce data e orario delle visite in ospedale quando si rendono necessaria, ma che trattandosi di una colonscopia (per cui è necessaria la preparazione un giorno prima) si sarebbe potuto orientare sull’orario ma che comunque il fatto di aver rubato un auto non farebbe pensare a nessun aiuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*