Lega Nord, arrestato l’ex tesoriere Belsito COMMENTA  

Lega Nord, arrestato l’ex tesoriere Belsito COMMENTA  

La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta coordinata che ha portato all’arresto dell’ex tesoriere del Carroccio, Francesco Belsito, accusato di vari reati: riciclaggio, associazione a delinquere, truffa aggravata. L’ordine di arresto è scattato anche per Stefano Bonet, l’imprenditore veneto che si occupava degli investimenti della Lega Nord in Tanzania e per il procacciatore di affari a lui legato, Romolo Girardelli.

Leggi anche: Pakistan: precipita un aereo. Arse vive 47 persone


Si cerca anche una quarta persona all’estero. Gli arresti sono necessari per evitare presunti tentativi di inquinamento delle prove. Secondo il gip, intorno a Francesco Belsito vi era un vero e proprio “comitato di affari” riguardanti società e movimentazioni di denaro.

Leggi anche

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenzevoleva finire il turno
Attualità

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenze

Nasce un bambino disabile perché i medici non hanno voluto fare gli straordinari. La malsanità oggi è all'ordine del giorno in Italia.   Una mamma disperata e traumatizzata di Catania racconta. "Li imploravo di farmi il cesareo, ma loro mi ignoravano. Ora mio figlio è disabile e non so ancora un giorno potrà parlare e camminare, non so nemmeno se sente la mia voce". La donna doveva partorire e i medici le hanno negato il parto cesareo per evitare lo straordinario e poter così ritornare a casa. La donna oggi, a distanza di un anno e mezzo dalla nascita del suo bambino, chiede Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*