Lega Pro: no ai ripescaggi. Sparisce la Seconda Divisione COMMENTA  

Lega Pro: no ai ripescaggi. Sparisce la Seconda Divisione COMMENTA  

Lega Pro (spalleggiata dalla Figc) 1-Assocalciatori 0. E’ questo l’esito della decisione più scomoda che doveva assumere il Consiglio Federale. Per la prossima stagione non ci saranno ripescaggi in Lega Pro, o almeno non in un numero superiore a quello necessario per definire il numero di sessanta squadre che comporranno la rinnovata Lega Pro 2012-2013. Lo ha comunicato ufficialmente il presidente Mario Macalli: “Vanno cambiate le norme di ammissione in senso logico valutando con attenzione l’aspetto economico e strutturale – ha detto Macalli. Il cambiamento è condiviso da tutti e credo occorra cambiare le cose anche in serie A e B perché, così com’è, il sistema non sta in piedi”.


Bocciata quindi la richiesta dell’Aic che si era opposta al blocco dei ripescaggi in favore di regole certe per le licenze che evitassero altri casi come quello del Savona, la squadra del girone A di Seconda Divisione alle prese con una drammatica crisi societaria che ne mette tuttora a repentaglio la possibilità di chiudere regolarmente il campionato.

Con l’ufficializzazione del blocco dei ripescaggi di fatto la Lega Pro chiude la storia della Seconda Divisione: dal prossimo anno, infatti, esisterà una sola categoria con tre gironi da venti squadre.

Leggi anche

7 Commenti su Lega Pro: no ai ripescaggi. Sparisce la Seconda Divisione

  1. Da polla granata cn le nuove riforme il prossimo anno si lottera x la serie B la Salernitana sta arrivando dove si merita di giocare … nn tifo x gli squadroni ma tifo TE'''''

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*