Legge elettorale, voto finale per l’Italicum 4 maggio 2015

Politica

Legge elettorale, voto finale per l’Italicum 4 maggio 2015

Reforms Minister, Maria Elena Boschi, in the Lower House of the Italian Parliament during the first of a series of confidence votes the government called over its 'Italicum' bill introducing a new election system. The government won with 352 votes in favour, 207 against and one abstention. Rome, 29 aprile 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

Atto finale, questa sera, per l’Italicum, la nuova legge elettorale fortemente voluta dal governo Renzi anche a costo di spaccare il partito di maggioranza, il PD. Il voto finale sarà a voto segreto, ma sia il premier Matteo Renzi sia la minstra delle Riforme Maria Elena Boschi ostentano ottimismo: “Nel PD litighiamo, ma poi ripartiamo tutti insieme. stiamo facendo la legge elettorale per dire che chi arriva primo vince le elezioni. Non sono cose particolarmente geniali” afferma il primo; “Secondo me questa è l’ultima #lavoltabuona” twitta la seconda. Diffcile che il governo cada sul traguardo, dato che le opposizioni (Forza Italia, forse Sel, M5S) non parteciparanno alle votazioni: il gruppo di FI alla Camera “non parteciperà a questa infausta giornata per la democrazia italiana e per la democrazia parlamentare” ha detto il capogruppo Renato Brunetta, evocando la metafora dell’Aventino (la decisione delle opposizioni al governo Mussolini che dopo l’omicidio Matteotti, nel 1925, abbandonarono Montecitorio).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...