Legge Unioni Civili, Boschi: ‘Troveremo alleanze ad hoc per approvare la legge’ COMMENTA  

Legge Unioni Civili, Boschi: ‘Troveremo alleanze ad hoc per approvare la legge’ COMMENTA  

Relations with the Parliament Minister Maria Elena Boschi listens as Premier Matteo Renzi delivers his speech prior to a confidence vote, at the Senate, in Rome, Monday, Feb. 24, 2014. Renzi, Italy's youngest premier, is heading a new government he says promises will swiftly tackle old problems.(AP Photo/Andrew Medichini)

L’accordo per le Unioni Civili in seno alla maggioranza si fa sempre più problematico, e allora il Pd potrebbe cercare in Parlamento nuove alleanze per portare in porto l’attesa legge che riformerà il diritto di famiglia: ‘Faremo il possibile per trovare un accordo in Parlamento.

Cerchiamo punti di incontro con Ncd, è una fatica che dobbiamo fare. Ma per il Pd questo è un tema irrinunciabile. Se Ncd non darà il suo appoggio faremo accordi, alleanze con altre forze per portare a casa la legge’.

Il ministro Boschi ha partecipato alla festa dell’Idv, nella quale ha ribadito l’impegno del governo a portare a termine il progetto di legge: “Il Pd non basta.

Ma questa legge si deve fare è un impegno di civiltà. Non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B”. Poi la Boschi ha ribadito che i tempi per l’approvazione saranno brevi: “se ci sarà spazio entro dicembre faremo la legge, l’obbiettivo del Pd è quello di portarla a compimento il più presto possibile“.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, dal canto proprio, ha già ribadito di non volere cedere un millimetro, e che cercherà nuove alleanze ad hoc, per contrastare la nuova legge: ‘Anche noi siamo pronti a ogni alleanza in Parlamento e al ricorso al voto segreto, pur di bloccare le adozioni da parte delle coppie gay’.

Secondo Quagliariello la proposta di legge avanzata dal Pd, vorrebbe sancire la subalternità di Ncd come forza di governo: ‘Si continua a fare di tutto per sancire la subalternità di Ncd.

È vero infatti, come afferma il ministro Boschi, che le unioni civili non fanno parte del programma di governo, ma allora non si capisce per quale motivo i ministri e gli esponenti Pd dell’esecutivo continuino a parlarne e ad assumere iniziative in proposito.

L'articolo prosegue subito dopo

Ricordo che il ministro Alfano per correttezza e sensibilità non partecipò al Family Day di piazza San Giovanni. Ma ancora una volta evidentemente c’è chi può e chi non può: il Pd può, Ncd non può’
.

Leggi anche