Leggere Shakespeare a Kabul

Libri

Leggere Shakespeare a Kabul

Dopo un lungo viaggio in Afghanistan, l’attrice e regista Corinne Jaber decide di mettere in scena a Kabul Pene d’amor perdute di Shakespeare. È un’impresa mai tentata prima, ma grazie ai finanziamenti di diverse istituzioni, Corinne può finalmente mettersi all’opera con entusiasmo. il primo scoglio che deve affrontare, però, è la traduzione del grande commediografo inglese. Shakespeare, infatti, non è mai stato tradotto in Dari, la lingua parlata in Afghanistan, così, dopo un immenso lavoro di trasposizione del testo, tutto sembra pronto. Ma in che modo verrà accolta la commedia in un Paese dove guerra e violenza sono all’ordine del giorno? E quale potrà essere il ruolo delle donne, in un Paese culturalmente così lontano da quelli occidentali?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche