Legnano: aveva denunciato il marito per stalking, la uccide a martellate COMMENTA  

Legnano: aveva denunciato il marito per stalking, la uccide a martellate COMMENTA  

Milano – Ancora una donna vittima della violenza cieca di un ex. L’ultima persona che va ad aggiungersi a quelo lungo e tragico elenco è Stefania Cancelliere, 39 anni.

La donna, mercoledì scorso, è stata aggredita dall’ex marito Robeto Colombo, 52 anni. L’uomo aveva colpito la donna con un martello che impugnava ancora quando, gli agenti sono intervenuti per arrestarlo.

I due hanno litigato, il Colombo, primario del reparto di Oculistica dell’ospedale di Gravedona, nel comasco, ha inseguito la sua vittima che scappava in preda a un comprensibile panico.

L’ha raggiunta nell’atrio del palazzo dove, si è accanita contro di lei fracassandole il cranio a martellate. La Cancellieri è giunta in ospedale in condizioni disperate.

L'articolo prosegue subito dopo

I medici non sono riusciti a salvarle la vita. Colombo, descritto da chi credeva di conoscerlo come una persona mite e aperta al dialogo, si trova  rinchiuso in una cella del carcere milanese di San Vittore dove, si è chiuso nel silenzio e rifiuta il cibo.

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*