Lego Ritira la Costruzione “Antislamica”

Attualità

Lego Ritira la Costruzione “Antislamica”

Alla fine la Lego si è piegata alle proteste degli islamici. La celeberrima azienda danese di giocattoli non produrrà più la costruzione di mattoncini che raffigura ”Il palazzo di Jabba” della serie Star Wars a causa delle proteste della comunità musulmana austriaca che l’aveva etichettato come anti-islamico. La comunità ritiene che la costruzione sia troppo simile alla moschea di Santa Sofia di Istanbul. Già nel gennaio scorso l’azienda era stata invitata a ritirare il prodotto ma aveva sempre negato qualunque relazione tra il Palazzo di Jabba e il luogo di preghiera turco. Alla fine però l’azienda ha fatto marcia indietro e ha deciso di ritirare il prodotto.La protesta era cominciata quando un padre, membro della Comunità turca austriaca, aveva sollevato la questione dopo aver trovato tra i giocattoli del figlio proprio la scatola incriminata. “Non è possibile che un gioco come questo stia nella stanza da letto di un bambino”, aveva sentenziato.

Nella scatola Lego il Palazzo di Jabba era raffigurato in modo molto somigliante alla moschea di Istanbul e la torre di avvistamento era “una copia del minareto della moschea di Jami al Kabir di Beirut”. A questo si aggiunge la descrizione di Jabba the Hutt (l’alieno-lumaca della saga dello Jedi) rappresentato come un terrorista fumatore accanito di narghilè, che tiene segregata nella torre-minareto la principessa Leila in catene.
In realtà l’azienda non sembra essersi ispirata a Santa Sofia. Nonostante le immagini della foto comparativa apparsa sul sito dell’Associazione islamica dove si fa il paragone con la moschea di Istanbul, la somiglianza appare discutibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche