Lele Mora e le sue visioni dal carcere COMMENTA  

Lele Mora e le sue visioni dal carcere COMMENTA  

Lele Mora noto talent scout e titolare della LM Managements, attualmente detenuto nel carcere di Opera (Milano), ha svelato alla sua amica del cuore, Sabrina Ferilli, che è andata a trovarlo il 31 marzo, giorno del compleanno del Mora, che sta vedendo la Madonna.

Leggi anche: Operazione anti spaccio a Milano: il video dell’arresto sui Navigli


Ora che sia vero o no, non ha importanza, sono questioni personali, la cosa ignobile è che le prova tutte per farsi scarcerare, difatti la fonte, di bufala ha tutta la forma e colore, non arriva dal giornale Avvenire o Famiglia Cristiana, ma bensì da Novella 2000.

Leggi anche: Pista di sci centro commerciale Arese


E’ da anni che truffa il fisco e altre “porcherie”… nel 2000 viene condannato per un’evasione di 5 miliardi di lire, nel 2008 nuovamente condannato per 5milioni di euro ( pari a 10miliardi circa del vecchio conio), nel 2007 il caso ” Vallettopoli”, nel 2010 favoreggiamento alla prostituzione, il caso “Ruby”, per finire nel 2011 bancarotta fraudolenta .

Penso che lo Stato sia stato fin troppo preso in giro e truffato e noi italiani di conseguenza ci rimettiamo.

Voglio ricordarvi che quando una persona o società evade il fisco, i cittadini  subiscono le conseguenze con aumenti di tasse e servizi pubblici scadenti. Noi pagavamo e lui in costa Smeralda, vi sembra giusto?

Ora ovviamente la galera è una cosa brutta, non c’è dubbio, ma tira-tira-tira la corda, anche una molto elastica di nome “Italia”…si pezza!

Francesco Alessandro Sereni

Leggi anche

arresto-a-milano
Milano

Operazione anti spaccio a Milano: il video dell’arresto sui Navigli

Scene da film tra le vie di Milano con un triplice arresto in 'diretta' documentato dalle telecamere. Accade sui Navigli dove gli agenti della polizia in borghese hanno pedinato, filmato e arrestato tre persone. L'arresto è avvenuto in via Gola, epilogo di un'operazione della locale diretta dal vice comandante Paolo Ghirardi che ha portato al fermo di un 32enne italiano, R.F., di un tunisino 47enne, M.M. e di un egiziano di 48 anni, O.E.S. I tre sono stati a lungo seguiti ed osservati mentre spacciavano alla luce del sole per le vie di Milano ed una volta raccolto materiale video Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*