Lentiggini: quando si trasformano in bellezza COMMENTA  

Lentiggini: quando si trasformano in bellezza COMMENTA  

Le lentiggini derivano dal latino “lentigo”, in particolare sono delle macchie cutanee di piccole dimensioni. Esse normalmente hanno dei colori variabili dal beige al bruno; compaiono molto frequentemente nelle persone che hanno una carnagione spiccatamente chiara. Talvolta esse sono presenti sulla cute di persone che hanno un fototipo decisamente elevato.

Recentemente, un fotografo britannico ha cercato di esaltare la bellezza delle lentiggini, tutto questo per mezzo dei suoi ritratti. Il fotografo che ha immortalato tutto questo è Brock Elbank, ma secondo quanto riferito dal fotografo stesso, il lavoro non è ancora stato terminato: la serie sarà completata tra 12 mesi. Il quotidiano britannico The Guardian, nel mentre, ha pubblicato alcune delle fotografie già disponibili.

È bene evidenziare che nel semplice linguaggio comune i due termini lentiggini ed efelidi sono usati come sinonimi. Invece, per quanto concerne la dermatologia i due termini indicano due specifiche alterazioni pigmentarie cutanee diverse: le lentiggini derivano da un evidente accumulo non solamente di pigmento, ma pure di cellule.

Risultano, perciò, essere permanenti e questo vuole dire che non scompaiono nemmeno nel periodo invernale quando l’esposizione solare è decisamente poca.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*