Letta: “verificare nei fatti sostegno Pdl”

Politica

Letta: “verificare nei fatti sostegno Pdl”

Dopo l’incontro del Pdl a Roma e discorso del Cavaliere, per il Governo settimana cruciale. Santanchè: “e adesso si deve riparare con la grazia”

Dopo il discorso di Berlusconi nel sit-in a Roma, riguardante il sostegno al Governo, Enrico Letta da Palazzo Chigi risponde: “avremo modo di verificare i fatti concreti nei prossimi giorni”. Tenendo conto, sottolinea, che “quella che si apre è una settimana cruciale” per i provvedimenti da approvare. In giornata i capigruppo del Pdl, Renato Brunetta e Renato Schifani, saliranno al Colle per parlare con Napolitano. L’obiettivo dei due esponenti del Pdl è quello di cercare una soluzione che possa garantire l’agibilità politica di Berlusconi. Domenica a via del Plebiscito l’ex premier ha ribadito di essere innocente, ma ha assicurato anche il sostegno del Pdl al governo. La strategia di Berlusconi è difesa ad oltranza ma senza esacerbare i toni, senza insomma dare l’idea al Paese di mettere in difficoltà il governo.

Una linea che, tra gli altri, non convince Daniela Santanchè, pasionaria del Pdl, la quale da tempo è convinta che, invece, i toni dello scontro sul tema giustizia vadano alzati. ”I toni bassi non hanno funzionato perché non c’è stata reciprocità. E quando una strategia non funziona si cambia”, dice alla Stampa, parlando di «sentenza di condanna ingiusta» e di «punto di arrivo di una persecuzione politica». ”I magistrati – aggiunge – non sono esseri divini e possono sbagliare. Hanno sbagliato. E adesso si deve riparare con la grazia: non sto zitta nei confronti di Napolitano – spiega. – Pretendo che ristabilisca la democrazia. Lo deve fare”. Sempre la Santanchè, solo l’altra sera, aveva dichiarato a Omnibus, in onda su La7: “che provino a incarcerare Berlusconi se hanno le palle”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...