Lettera di Alemanno a Monti

Roma

Lettera di Alemanno a Monti

Al sindaco di Roma Alemanno non è piaciuta la decisione del Governo di ritirare Roma dalla candidatura alle prossime Olimpiadi. Secondo Alemanno i fondi che sarebbero arrivati alla Capitale avrebbero contribuito alla creazione di nuove infrastrutture e in generale a migliorare la vivibilità della città. In una lettera inviata ieri al premier Monti il punto di vista del sindaco è chiaro: in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo è irrinunciabile investire sulle grandi città. Per questo tra le richieste al Presidente del Consiglio dei Ministri ci sarebbe il riconoscimento del secondo Polo Turistico di Roma e l’aggiornamento del Piano Strategico di Sviluppo di Roma Capitale con la costruzione dello scalo aeroportuale intercontinentale di Fiumicino 2 e ovviamente il completamento della linea metropolitana.E’ nell’ottica del Giubileo del 2025 che bisogna puntare sui finanziamenti europei.

Il sindaco precisa che anche Roma deve essere considerata per quanto riguarda il potenziale afflusso turistico, come sta accadendo attualmente per Milano in vista dell’Expò 2015.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...