L’euro si rafforza, ma è solo apparenza

Economia

L’euro si rafforza, ma è solo apparenza

Periodo di crisi e di instabilità.
Su tutti i giornali e tg campeggia ormai questo amaro “verdetto” che, a quanto pare, è incontrovertibile.
Gli italiani si sono ormai abituati a questa precarietà e forse non ci fanno neanche più caso.
Tuttavia delle “buone” notizie ci sono, per sollevare un pò l’animo, almeno in vista del Natale.
Sembra infatti che gli italiani siano diventati più ricchi degli inglesi.
La scalata dell’euro sulla sterlina è, ormai, ufficiale e le cause si possono rintracciare soprattutto nella picchiata della moneta inglese e nel curioso cambio di valuta tra euro e sterlina che è venuto a determinarsi e che ieri ha fatto registrare il suo minimo strorico a quota 0.91855.

L’Italia si ritrova così ad essere la sesta potenza del pianeta dopo gli Stati Uniti, il Giappone, la Germania. la Cina e la Francia, ma di questo “successo” non dobbiamo vantarci molto.
Infatti se si analizzano meglio le ragioni della scalata italiana si scopre che si tratta di un sorpasso all’indietro, visto che nella produzione è proprio l’Italia ad arretrare mentre, nel rapporto tra le due valute, sono i britannici a perdere di più.
Non confortanti sono anche i dati che provengono dal fronte prezzi interni e che vedono il Bel paese scendere al decimo posto, scavalcato addirittura da India, Russia e Brasile.
Insomma un progresso del tutto apparente, sarà per questo che gli italiani non se ne sono accorti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

curriculum
Lavoro

Come creare un Curriculum vitae?

25 maggio 2017 di Notizie

Entrare nel mondo del lavoro comporta una serie di candidature tramite invio del Curriculum vitae. Proponiamo una breve guida con gli elementi importanti da inserire e consigli su come renderlo più appetibile fra le centinaia di candidature che chi offre un lavoro deve valutare.

Loading...