L’ex ministro Varoufakis a processo per alto tradimento COMMENTA  

L’ex ministro Varoufakis a processo per alto tradimento COMMENTA  

La situazione politica in Grecia, nonostante l’approvazione in Parlamento del piano delle riforme, nonostante i ritrovati ‘buoni’ rapporti con i creditori, l’avvio dei negoziati per il piano di salvataggio, la più che probabile, imminente, si potrebbe dire, riapertura della borsa di Atene, è a dir poco incandescente.


L’ultima notizia riguarda la richiesta di processare l’ex ministro delle finanze ellenico Yanis Varoufakis, l’uomo che Wolfgang Schaeuble aveva talmente in simpatia da chiederne l’estromissione (ottenendola) dai tavoli della trattativa nel momento cruciale.


All’origine di questo improbabile procedimento ci sarebbero due denunce, la prima di Apostolos Glenzos, fondatore e figura di riferimento di Teleia, un partito / movimento che propone la sostituzione della classe politica professionista con semplici cittadini scelti dalla popolazione, la seconda di un avvocato, Panayiotis Giannopoulos.


L’accusa è di alto tradimento per i gravissimi danni provocati da Varoufakis all’economia greca: l’ex ministro avrebbe inseguito un piano personale di gestione delle finanze statali costruito su bluff e azzardi, modellato non sulla realtà (rapporti con i creditori, parametri dell’area Euro), ma su ipotesi alternative, forse addirittura pro Grexit.

L'articolo prosegue subito dopo


Varoufakis non ha al momento replicato, anche perché l’impressione è che la vicenda abbia più risvolti politici che altro, e, come tale, ci si aspetta che venga giudicata anche dalla Corte Suprema, che non dovrebbe dare seguito alla richiesta di processo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*