Lezione di rap, sul palco tornano i Public Enemy - Notizie.it

Lezione di rap, sul palco tornano i Public Enemy

Concerti

Lezione di rap, sul palco tornano i Public Enemy

UNITED KINGDOM - FEBRUARY 11: HYDE PARK Photo of Flavor FLAV and Chuck D and PUBLIC ENEMY, B&W Posed (Photo by David Corio/Redferns)

C’è chi suona ed è un buon musicista, e, per uno così, per un orchestrale di alto livello, un posto c’è sempre.

C’è chi invece scrive canzoni ed un buon autore e anche per uno così un posticino lo si trova sempre.

E poi c’è chi fa la storia della musica, ed è tutta un’altra cosa. Come i Public Enemy.

Non si tratta di essere o meno amanti del genere (chiamiamolo rap, diciamo hip hop, abusiamo del termine crossover per l’ennesima volta, quello che si vuole), ma di riconoscere che i Public Enemy sono uno di quei gruppi che hanno segnato una tappa fondamentale nella definizione dello stile musicale moderno.

Era il 1987 quando i Public Enemy uscirono con il loro primo album (Yo! Bum Rush the Show) e già si capiva che la materia era molto buona.

Era invece il 1988 quando i Public Enemy sono entrati nell’olimpo della musica, con It takes a Nation of Millions to Hold Us Back, l’album capolavoro rap con Don’t believe the hype, Bring the noise e il devastante Fight the power e la sua carica rivoluzionaria (“Elvis was a hero to most, but he never meant shit to me”).

Rivisti in un concerto al Magnolia, a Milano, giovedì sera, sono invecchiati (qualcuno è persino diventato nonno, nel frattempo), loro e le loro canzoni, come è inevitabile che sia, eppure conservano ancora l’antica carica, l’antica voglia.

Anche perché i loro testi, ritratto di un mondo afroamericano ai margini della società e di una società multirazziale solo di nome, sono talmente attuali che potrebbero essere stati scritti ieri.

E non bisogna dimenticare l’enorme debito musicale che tutti, ma proprio tutti, i rapper moderni hanno con i Public Enemy. Averne, di nonni così.

1 Trackback & Pingback

  1. Lezione di rap, sul palco tornano i Public Enemy | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche