L’Hotel Britannia spalanca le porte ai senzatetto COMMENTA  

L’Hotel Britannia spalanca le porte ai senzatetto COMMENTA  

Rimini – Un intero albergo è stato messo a disposizione dei senza tetto dalla proprietaria, Antonietta Curcio.  “Abbiamo cominciato ad accogliere gli ospiti già da ieri sera e andremo avanti per una settimana, tutte le 33 camere sono a disposizione. E’ una cosa che facciamo ogni anno, dall’inverno del 2006, nei momenti di maggior bisogno” Spiega la signora Curcio, come riportato da Altarimini.it. Sono già a quota 30 persone accolte, tutte provenienti dai centri di accoglienza che devono fronteggiare richieste sempre maggiori in questi giorni in cui l’Europa è nella morsa del freddo. Il contatto con Don Renzo Gradara, responsabile della Caritas è iniziato nel 2006, “Tutto è nato da un sogno, racconta,  era la notte del 25 gennaio 2006 e sognai mio figlio, Osman, morto in un incidente stradale, che mi invitava ad aiutare e prendermi cura delle persone in difficoltà”. (fonte Altarimini.it.).


 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*