Libertà per circa 2000 ostaggi civili a Mambij COMMENTA  

Libertà per circa 2000 ostaggi civili a Mambij COMMENTA  

Liberati 2000 civili ostaggi dell'Isis a Mambij
Liberati 2000 civili ostaggi dell'Isis a Mambij

A Mambij, si celebra la libertà per i circa 2000 ostaggi che, dopo essere stati ostaggi dell’Isis, possono finalmente riabbracciare i loro cari.

Lo stato islamico di Manbij, a nord della Siria, può celebrare alcuni attimi di pace, in quanto gli ostaggi preda dell’Isis sono stati liberati.

Un portavoce delle forze democratiche siriane ha ammesso che avevano preso il potere sulla città nella giornata di venerdì. Secondo questo portavoce e anche l’osservatorio siriano per i diritti umani, gli ostaggi erano usati come scudi, come barriere.

Sharfan Darwish ha raccontato all’agenzia di stampa Reuters: “ La città è sotto il nostro controllo, ma noi stiamo cercando di tenere sotto controllo le operazioni di pulizia”.

Il deputato Gordon Trowbridge ha detto: “Nonostante i combattimenti nella città continuino, Isis ha perso il controllo sulla città del nord della Siria e il suo centro”.

Il raid di venerdì ha avuto luogo nonostante un impegno da parte della Russia di osservare un cessate il fuoco di tre ore al giorno in Aleppo per consentire la consegna degli aiuti umanitari. Si stima che circa 1,5 milioni di persone vivono in città, di cui circa 250.000 in distretti ribelli.

Leggi anche: ULTIM’ORA Cagliari. Schianto fra due auto. 21enne perde la vita

Un conflitto siriano che è scoppiato nel 2011 e che continua a mietere vittime. Si calcola che siano più di 250.000 vittime le persone che hanno perso la vita.

Leggi anche

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato
Esteri

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato

Scompare a 16 anni e viene ritrovato sulla sponda di un fiume decapitato. Arrestato un suo compagno di scuola.   Quando è uscita di casa non si sarebbe mai aspettata di trovarsi di fronte una scena da vero film horror sulle sponde del fiume Merrimack, nei pressi di Lawrence, in Massachusetts. Stava passeggiando con il suo cane quando ha visto quel corpo smembrato e abbandonato tra le sterpaglie: il macabro resto di un omicidio di un adolescente per il quale adesso gli investigatori hanno arrestato un compagno di scuola che dovrà rispondere davanti ai giudici di omicidio di primo grado. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*