Libere le Pussy Riot

Esteri

Libere le Pussy Riot

vladimir_putin-2
A poche ore di distanza l’una dall’altra, sono state liberate le due esponenti delle Pussy Riot tuttora detenute, in virtù dell’amnistia lanciata dal presidente russo Putin e approvata la scorsa settimana dalla Duma. Maria Alyokhina e Nadia Tolokonnikova stavano scontando una pena di due anni dopo un’esibizione anti-Putin in una chiesa di Mosca. La terza componente del gruppo punk, condannata a un anno, era stata liberata lo scorso anno. Tagliente il commento della Alyokhina: “L’amnistia è solo una trovata pubblicitaria”. Venerdì scorso era stato scarcerato anche Michail Khodorkovsky, l’ex oligarca nemico di Putin, per la grazia concessagli dallo stesso capo del Cremlino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...