Librino, troppi randagi: appello al Comune di Catania

Catania

Librino, troppi randagi: appello al Comune di Catania

CATANIA – “Occorre un intervento immediato da parte dell’amministrazione comunale e di tutte le istituzioni che avrebbero il dovere di tutelare l’incolumità dei cittadini catanesi e di salvaguardarli dalla pericolosa presenza di branchi di cani randagi. Occorre che lo si faccia a Librino che, lo ricordiamo a chi tra i nostri amministratori lo avesse dimenticato, è un quartiere esattamente come tutti gli altri quartieri di Catania, ma abbandonato al proprio destino e popolato da abitanti trattati come cittadini di serie B”. Sono queste le parole che i rappresentanti del Circolo del Partito democratico di Librino lanciano al comune di Catania, per una situazione che rischia di precipitare in uno dei quartieri più popolari del capoluogo etneo. “Decine di branchi di cani randagi vagano regolarmente e indisturbati tra le rotonde e i tanti spazi liberi del nostro quartiere, rendendo rischiosa qualunque attività per chi abita nella zona – ha evidenziato il segretario Bruno Medeot –. Qui si scende dall’autobus con la paura di essere azzannati, si esce dai supermercati dopo aver fatto la spesa e si deve avere il timore di venire presi di mira da branchi affamati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...