Licenziata la ballerina che denunciò l'anoressia alla Scala - Notizie.it

Licenziata la ballerina che denunciò l’anoressia alla Scala

Danza

Licenziata la ballerina che denunciò l’anoressia alla Scala

Aveva fatto scalpore con la sua denuncia di casi di anoressia, proprio poco prima dell’apertura della stagione alla Scala di Milano. Ora Maria Francesca Garritano, solista del balletto milanese, è stata licenziata dai dirigenti del teatro.

In un’intervista rilasciata al britannico “The Observer” la Garritano aveva dichiarato che una su cinque ballerine della Scala soffre di anoressia. In seguito a queste parole la ballerina era stata colpita da un procedimento di sospensione a tempo indeterminato. Ora l’eplogo.

Tutto era iniziato mesi fa: Maria Francesca Garritano aveva pubblicato un libro-denuncia “La verità, vi prego, sulla danza” in cui parlava proprio di questi argomenti. Il libro in sé non aveva procurato molto scalpore, il colpo di grazia è stato proprio l’intervista al domenicale britannico che ha rilanciato le dichiarazioni in tutta la Rete.

In una nota il teatro ha spiegato così il licenziamento dell’étoile: “Il Teatro alla Scala – spiega una nota – si è visto costretto a risolvere il rapporto di lavoro con la signorina Maria Francesca Garritano in seguito alle interviste e dichiarazioni pubbliche da lei rilasciate ripetutamente in un ampio arco di tempo; dichiarazioni nelle quali si è concretizzata una lesione dell’immagine del Teatro e della sua Scuola di Ballo, nonchè la violazione dei doveri fondamentali che legano un dipendente al suo datore di lavoro, facendo venir meno il necessario rapporto fiduciario che è alla base di tale legame”.

Il provvedimento sembra però essere quasi una ritorsione, senza però aver chiaramente espresso una posizione chiara in merito ad un problema ormai risaputo ed evidente nel mondo della danza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche