Lilli Carati, film hard e tossicodipendenza COMMENTA  

Lilli Carati, film hard e tossicodipendenza COMMENTA  

Un passato non facile quello di Lilli Carati, ex symbol degli anni settanta, che in un’intervista a Vanity Fair ha voluto parlare della sua tossicodipendenza e di come sia riuscita ad uscirne.

“Sono tornata a casa dei miei genitori quando mi drogavo e non riuscivo ad uscirne. Ad un certo momento ho capito che non potevo più andare avanti e mi sono buttata.

E’ stata la mia salvezza. Immobilizzata a letto ho iniziato ad uscire dalla dipendenza e dopo sono entrata in comunità”.

Per comprare la droga, Lilli Carati girava i film porno che le consentivano di ottenere ottimi e immediati guadagni: “Mi facevo di eroina, cocaina, tutto.

Entravo e uscivo dalla clinica, finchè i miei non mi riportarono a casa”. Di film hard ne girò quattro e, per uscire dal tunnel della droga, ha raccontato di aver ricevuto il sostegno costante della famiglia: “Mia sorella Catia, che ha sette anni in meno di me, mi è sempre stata vicina.

L'articolo prosegue subito dopo

Non mi ha mai criticata, mi

diceva Noi ce la faremo”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*