L'impronta di carbonio - Notizie.it
L’impronta di carbonio
Ambiente

L’impronta di carbonio

C’è un nuovo indicatore, capace di dare un’indicazione legata all’ambiente, ed è l’impronta di carbonio. Questa è definita come la quantità totale di gas serra prodotta durante le attività umane. L’impronta di carbonio di un individuo è in pratica la somma di tutte le emissioni di anidride carbonica equivalente che sono inditte dalla sua attività in un certo periodo di tempo, generalmente pari ad un anno e l’unità di misura sono le tonnellate (T equivalenti di CO2). Il fattore di conversione è 3,67.

Ad esempio: una confezione di carne bovina da 500 g ha un impronta di carbonio pari a 165 Kg di CO2 equivalenti, un litro di latte vale 17 Kg di CO2 equivalenti, mentre una confezione da chilogrammo di caffè, vale 74 Kg di CO2 equivalenti. Nel calcolo riferito all’uomo, vengono considerati anche i km mediamente percorsi in un anno con un mezzo a motore, insieme alle emissioni dovute ad altre attività, come riscaldare la casa, l’andare in palestra e altre attività quotidiane.

Sul sito del WWF c’è un’apposita sezione per poter avere più chiari tale concetto e per poter svolgere qualche conversione in automatico: www.improntawwf.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche