Linea ferroviaria abbandonata a Parigi: Petite Ceinture

Viaggi

Linea ferroviaria abbandonata a Parigi: Petite Ceinture

Parigi può nascondere anche lati più oscuri. Fra questi si distingue la Petit Ceinture, ex ferrovia abbandonata a se stessa.

Pierre Folk, By the silent line.

Parigi è indiscutibilmente tra le città europee più belle, di quelle che non ci si stanca mai di scoprire e rivisitare. Ma in pochi probabilmente nei loro viaggi hanno messo da parte la baguette per armarsi di torcia e abbuffarsi di avventura, inoltrandosi verso una Parigi diversa. Un luogo misterioso ospitato dalla capitale francese è proprio la Chemin de Fer de Petit Ceinture.

18

Si tratta di una linea ferroviaria circolare che nacque dopo la Rivoluzione Francese, a metà dell’Ottocento circa. Nata per collegare le cinque stazioni principali all’interno delle fortificazioni delle città, divenne un simbolo di recupero e di benessere per l’economia di quegli anni.

Si estende per 32 km, con il tempo da cinque le stazioni diventarono 30 e nel 1900 arrivò a trasportare 39 milioni di persone. Con l’arrivo della metropolitana e delle automobili, il suo declino arrivò al culmine nel 1934, con la definitiva chiusura e l’abbandono.

I treni sono stati sostituiti dall’invasione di oltre 200 specie di piante e 70 specie animali, con grandi difficoltà e impedimenti d’accesso.

Negli ultimi anni amministratori locali e abitanti della zona hanno dato avvio a un processo di riqualificazione, con l’apertura anche di bar e ristoranti al posto di vecchie stazioni. C’è poi la convergenza di opinioni fra chi vorrebbe preservare l’eredità parigina così com’è, e chi vorrebbe renderla un parco pubblico sul modello della High Line newyorkese.

27

Tra i vari progetti e affezionati al luogo, si distingue il fotografo Pierre Folk con la sua raccolta di fotografie “By the silent line”. L’artista vuole indagare il rapporto fra la società e l’ambiente, e le tracce fisiche che quelle società hanno lasciato. In particolare, in riferimento alla Petit Ceinture, è estremamente a favore del processo di riqualificazione, e il progetto più importante sarebbe riabilitarla o riconvertirla.

07

Dal 2011 Folk si addentra nell’esplorazione della Petit Ceintuire, immortalando le zone più inaccessibili e abbandonate.

Ma non è il solo artista, essendo la ex ferrovia diventata luogo di incontro per artisti di strada e occupanti.

1 / 8
1 / 8
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.
Pierre Folk, By the silent line.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche