Linkedin: cos’è e come funziona

Lavoro

Linkedin: cos’è e come funziona

Linkedin

Ecco cos'è Linkedin e come puoi utilizzarlo al meglio per creare relazioni sociali, aumentare la tua rete professionale e trovare un'occupazione migliore.

Se ti stai chiedendo cos’è Linkedin e come funziona, in questo articolo ti daremo alcune delucidazioni in merito per poterlo usare facilmente e sfruttarne appieno le potenzialità. Linkedin è il social network professionale più noto al mondo. Si stima infatti che siano 500 milioni le persone iscritte che quotidianamente sfruttano i servizi per rimanere in contatto con persone e aziende.

Linkedin: a cosa serve?

Linkedin può essere considerato oggi l’alternativa più valida dal punto di vista digitale al biglietto da visita o al curriculum vitae. Si tratta di uno spazio online dove poter rendere pubblica l’attuale posizione professionale, le esperienze di lavoro pregresse, i titoli di studio conseguiti e le conoscenze di cui si è in possesso. Avere un profilo Linkedin ti permetterà di rimanere in contatto con i tuoi amici e colleghi anche quando cambieranno la loro residenza o il luogo in cui lavorano. Sarà inoltre un’ottima vetrina per mettere in mostra i tuoi successi professionali e ti renderà raggiungibile dalle aziende che sono in cerca di profili compatibili con il tuo.

Con Linkedin si possono creare gruppi, allacciare relazioni, trovare nuovi contatti, ma anche confrontarsi quotidianamente con il mondo del lavoro.

Attraverso questo social network professionale siamo in grado di controllare la nostra identità online e possiamo venire a conoscenza di tutte le volte in cui il nostro nome viene inserito nei motori di ricerca. Infatti attraverso Linkedin il nostro nome risulterà sempre in testa ai risultati delle ricerche online fra coloro che cercano il nostro nome e cognome. Questo non solo ci darà sempre la possibilità di connetterci con colleghi e amici o riconnetterci con vecchie conoscenze, ma anche la possibilità di offrire ai nostri contatti di lavoro un metodo facile e veloce per verificare le nostre competenze e conoscere i nostri traguardi professionali.

Come creare un profilo Linkedin efficace

Creare un profilo Linkedin è semplicissimo: basta registrarsi sul sito ufficiale e seguire le istruzioni. Nel compilare il tuo profilo puoi inserire tutti i dati esattamente come faresti con un curriculum vitae cartaceo. Puoi indicare le tue competenze professionali e le precedenti esperienze lavorative, ma anche le conoscenze linguistiche, i corsi di formazione e le attività di volontariato possono aiutarti a guadagnare l’attenzione di potenziali datori di lavoro.

I profili che catturano maggiormente l’attenzione dei visitatori sono quelli che contengono una foto dall’aspetto professionale.

Consigliamo quindi di evitare foto a bassa risoluzione o con una cattiva illuminazione. La tua foto sarà la prima cosa che i tuoi potenziali datori di lavoro vedranno di te. Cerca di apparire il più possibile professionale e di far risaltare le tue migliori caratteristiche, ma anche di far trasparire qualcosa della tua personalità. In questo modo, chiunque vedrà il tuo profilo avrà l’impressione di conoscerti e sarà più invogliato a continuare a leggere.

Dopo la foto, che dovrebbe essere sempre il più possibile recente, il secondo elemento del tuo profilo a cui dovresti prestare particolare attenzione è il cosiddetto riepilogo. Il riepilogo è lo spazio all’interno del tuo profilo in cui puoi presentare te stesso e le tue competenze in modo sintetico, pulito e accattivante. Non mentire su niente, ma cerca piuttosto di individuare i tuoi punti di forza, soprattutto se possono essere messi in relazione ad esperienze professionali nel tuo campo.

In questa sezione è anche possibile includere link a siti web personali, file multimediali e portfolio.

Come creare la tua rete professionale su Linkedin

Un profilo Linkedin, per risultare davvero efficace, dovrebbe avere almeno 100-150 collegamenti. I collegamenti sono quei profili di colleghi, amici e precedenti datori di lavoro che sono direttamente collegati alla tua rete professionale. Una volta impostato il tuo profilo, la prima cosa che dovresti fare è ricercare attraverso l’apposita barra di ricerca interna al sito le persone che conosci (o hai conosciuto) e inviargli una richiesta di collegamento. In alternativa, potrai cercare i tuoi contatti inserendo il loro indirizzo email e invitarli a iscriversi a Linkedin.

Avere il maggior numero possibile di collegamenti è molto importante, perché è attraverso i tuoi collegamenti che potrai confermare le tue competenze e ricevere delle referenze o raccomandazioni da persone con cui hai già lavorato in passato. Linkedin permette infatti ai tuoi collegamenti di confermare le competenze inserite nel tuo profilo e di scrivere delle brevi recensioni sul tuo lavoro e sulle tue capacità di collaborazione.

Una delle funzioni di Linkedin ti mette anche in relazione con i tuoi contatti di secondo o terzo grado, ovvero quei profili con cui hai dei collegamenti in comune, così che tu possa espandere la tua rete molto rapidamente.

Linkedin offre infine un ulteriore metodo per stringere nuove relazioni e costruire la tua rete professionale, ovvero i gruppi. I gruppi servono per riunire persone con gli stessi interessi così che possano confrontarsi sugli aspetti rilevanti legati alla loro sfera professionale. Iscriversi a un gruppo di proprio interesse e interagire con gli altri membri è un ottimo modo per ampliare la visibilità del proprio profilo Linkedin, per rimanere in contatto con persone che condividono i propri interessi e con le quali si potrà in futuro intraprendere relazioni umane e professionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche