L’Inter attesa alla prova decisiva di Udine

Inter

L’Inter attesa alla prova decisiva di Udine

Andrea Stramaccioni
Andrea Stramaccioni

Adesso per Andrea Stramaccioni viene il difficile. Se nelle prime tre partite, ha collezionato sette punti, bisogna anche ricordare il valore non eccelso delle avversarie incontrate. Nelle restanti sei gare, invece, la sua Inter avrà una serie di scontri che diranno qualcosa di più sul lavoro compiuto dal nuovo tecnico in questo lasso di tempo. A partire dallo scontro con l’Udinese, che potrebbe veramente dire se anche l’Inter può dirsi realmente in lotta per la terza posizione. La squadra di Guidolin è in netto calo, dopo un inizio di torneo condotto a grande andatura. L’infortunio di Isla, è stato un brutto colpo per il tecnico delle zebrette friulane, considerato che il cileno può coprire al meglio almeno due ruoli nello scacchiere udinese. Nell’ultimo turno, Handanovich e compagni sono stati presi a pallonate dalla Roma, ma hanno resistito sino a pochi minuti dal termine e solo un grande Osvaldo è riuscito a piegarne la resistenza.

Per l’Inter, non esistono mezze misure: se vuole veramente proporre la sua candidatura al terzo posto, che comunque rimarrebbe difficilissimo, deve vincere al Friuli, un pareggio o una sconfitta, la taglierebbero definitivamente fuori dalla lotta. Stramaccioni e i giocatori lo sanno alla perfezione e si stanno preparando mentalmente ad una gara decisiva. C’è molta curiosità intorno a questa gara, da parte di chi attende conferme probanti su quanto fatto da Stramaccioni in queste settimane. Ora, la parola passa al campo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche