L’Inter pareggia 2-2 col Catania

Inter

L’Inter pareggia 2-2 col Catania

Diego Forlan
Diego Forlan

Il bicchiere è sicuramente mezzo vuoto, ma di questi tempi, bisogna accontentarsi. Dopo essersi ritrovata sotto di due reti, la squadra di Ranieri riesce a riprendere per i capelli una partita che sembrava ormai persa (e sarebbe stata la sesta sconfitta consecutiva, un record) e a salvare quasi sicuramente la panchina del suo tecnico. A conti fatti, però, il punto conquistato può essere considerata l’unica nota positiva per i nerazzurri. Zanetti e compagni, infatti, hanno dato luogo ad una prestazione molto al di sotto degli standard che si chiederebbero a chi solo un anno e mezzo fa dominava in Italia e in Europa e, soprattutto nel primo tempo al limite dell’imbarazzo. Il Catania di Vincenzino Montella, infatti, nei primi 45 minuti ha dato una vera lezione di gioco all’Inter e in certi momenti ha fatto addirittura torello con gli storditi avversari. La conseguenza di questa superiorità, sono state le due reti di Gomez e Izco, che hanno mandato il Catania in doppio vantaggio all’intervallo.

Nel secondo tempo, però, il solito Carrizo ne ha fatta una delle sue e ha consentito a Forlan di riaprire la partita. La rete dell’uruguagio, tra l’altro, ha interrotto una astinenza che durava da 542 minuti e ha dato fiato ad una squadra che ormai sembrava rassegnata alla sconfitta. Quando poi è arrivato anche il pareggio di Milito, in molti si sono stropicciati gli occhi, tanto sembrava irreale la nuova situazione, dopo quel primo tempo allucinante. La partita è comunque terminata qui, una terza rete dell’Inter sarebbe stata premio troppo grande per Zanetti e compagni e punizione troppo severa per un Catania che ha avuto il solo torto di fermarsi dopo settanta minuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...