L'Inter si interroga sul futuro - Notizie.it

L’Inter si interroga sul futuro

Inter

L’Inter si interroga sul futuro

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri

Ed ora? La domanda in questione se la pongono in tanti, in casa Inter, dopo la bruciante eliminazione dalla Champions League, ad opera di un non certo irresistibile Marsiglia. La beffarda serata del Meazza, simboleggiata al meglio dalla rete di Brandao, favorita da un involontario stop, apre scenari da paura per un finale di stagione che dovrà servire perlomeno a gettare le basi per il futuro. Un futuro che si preannuncia molto nebuloso. Intanto, non è chiaro se Massimo Moratti avrà ancora voglia di investire ingenti risorse, tanto più necessarie ora che si tratta di porre le basi per la rifondazione di una squadra che non esiste più. Il Fair Play finanziario sposato dalla dirigenza nerazzurra, se pur logico in un momento di gravissima crisi economica, rende ancora più complicato il compito che spetta agli uomini mercato interisti, visti i prezzi che girano per le giovani stelle, o presunte tali, di cui si è vociferato in questi mesi, a partire da quel Lucas Moura che, da solo, rischia di prosciugare le risorse del prossimo mercato.

Proprio pensando a questo fatto, non si riesce a capire perché la società non abbia provato a cautelarsi per tempo, puntando prima su qualche giovane di grande prospettiva da inserire in una rosa che già dall’anno scorso mostrava chiaramente la corda. Non si trattava certo di fare una operazione in stile Roma, con la massiccia iniezione di forze fresche che ha distinto il nuovo corso a stelle e strisce del club capitolino, ma almeno di porre le basi per il lavoro da fare nella prossima estate, cominciando a guardarsi intorno in cerca di talenti che in un finale di stagione quasi privo di prospettive, come quello che si sta approssimando, avrebbero fatto molto comodo. Si è invece preferito puntare su un presunto tenore sfiatato ormai da tempo, come il presuntuoso Zarate, dando luogo ad una operazione senza molto senso, invece di provare a trovare altri ragazzi come Poli, che non sarà un fuoriclasse, ma almeno mostra di aver voglia di lottare a differenza del suo collega argentino.

Se si pensa che Ranieri aveva indicato un ragazzo che sta facendo sfracelli, Cuadrado del Lecce, ritrovandosi invece i sinora inutili Palombo e Guarin, forse qualcuno dovrebbe cominciare a fare mea culpa e a ripensare ai propri errori. Per evitare di ricaderci di nuovo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche