Liste pulite: ancora uno stop COMMENTA  

Liste pulite: ancora uno stop COMMENTA  

Roma – A qualcuno l’idea delle liste pulite proprio non piace. Meglio, dunque, rallentare il più possibile l’iter. Un’amareggiata cancellieri dice: “Finché non c’è il parere della commissione Bilancio del Senato, per quanto riguarda il decreto sull’incandidabilità non possiamo far nulla.

Eravamo convinti fosse veloce, perché non è un provvedimento che ha spese. Appena ci danno il parere, il decreto lo portiamo in Consiglio dei ministri” ha aggiunto la titolare del Viminale, ricordando che è l’ultimo parere necessario”. Sa quanto si apprende, il presidente Azzolini non avrebbe dato la liberatoria per il parere.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*