L’Italia invia rifornimenti in Iraq COMMENTA  

L’Italia invia rifornimenti in Iraq COMMENTA  

L’Italia vuole inviare in Iraq un piano di rifornimento KC–767 in volo, due droni Predator e 280 soldati per addestrare le forze curde che combattono Stato islamico (ISIS) e consigliare l’alto comando iracheno, come ha detto in parlamento il ministro della Difesa Roberta Pinotti. “Si tratta, in particolare di munizioni per mitragliatrici pesanti e le munizioni per i sistemi anticarro di un tipo utilizzato dalle forze curde“, ha detto Pinotti.

Pinotti ha aggiunto che gli aerei militari italiani sono attualmente in rotta verso Erbil, nel Kurdistan iracheno.      

MCS1985008K101

 

Un aumento dei finanziamenti del decreto legge per le missioni militari internazionali coprirà i costi di trasporto e un dono di 24 veicoli da combattimento Centauro in Giordania, “un paese in prima linea nel combattere lo Stato islamico”. Italia invierà anche un elicottero KC–767 per il rifornimento in volo di aerei della coalizione e due droni Predator per la sorveglianza regionale e un gruppo di ufficiali per aiutare la pianificazione, ha detto il ministro. 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*